Nessun accenno agli episodi di pedofilia

Il Papa: il celibato è una profezia del regno di Dio

Il celibato sacerdotale "e' autentica profezia del Regno, segno della consacrazione con cuore indiviso al Signore e alle 'cose del Signore', espressione del dono di se' a Dio e agli altri". Lo ha ribadito oggi il Papa nel discorso al Convegno teologico della Congregazione del Clero.

Vota:

Votata: 28volte, Media voti: 3.60

Benedetto XVI

Roma, 12 Marzo 2010

Il celibato sacerdotale "e' autentica profezia del Regno, segno della consacrazione con cuore indiviso al Signore e alle 'cose del Signore', espressione del dono di se' a Dio e agli altri". Lo ha ribadito oggi il Papa nel discorso al Convegno teologico della Congregazione del Clero. "L'orizzonte dell'appartenenza ontologica a Dio
costituisce - ha spiegato - la giusta cornice per comprendere e riaffermare, anche ai nostri giorni, il valore del sacro celibato, che nella Chiesa latina è un carisma richiesto per l'Ordine sacro ed è tenuto in grandissima considerazione nelle Chiese Orientali". "Quella del sacerdote - ha ricordato - un'altissima vocazione, che rimane un grande Mistero anche per quanti l'abbiamo ricevuta in dono. I nostri limiti e le nostre debolezze devono indurci a vivere e a custodire con profonda fede tale dono prezioso, con il quale Cristo ci ha configurati a Se', rendendoci partecipi della Sua Missione salvifica".

Nessun accenno esplicito, nel suo discorso - tutto dedicato alla figura sacerdotale - agli scandali di pedofilia che stanno travolgendo la Chiesa cattolica in diversi paesi europei, tra cui la sua Germania.