Dal 14 aprile al 2 maggio in Cig gli operai Fiat

Ancora cassa integrazione a Termini Imerese

La Fiat ha comunicato oggi ai sindacati un nuovo periodo di cassa integrazione nello stabilimento Fiat di Termini Imerese, dal 14 aprile al 2 maggio.

Vota:

Votata: 7volte, Media voti: 3

Una protesta a Roma degli operai Fiat

Palermo, 18 Marzo 2010

La Fiat ha comunicato oggi ai sindacati un nuovo periodo di cassa integrazione nello
stabilimento Fiat di Termini Imerese, dal 14 aprile al 2 maggio. Ne da' notizia il segretario provincia della Uilm, Vincenzo Comella, dopo la riunione del comitato direttivo del sindacato, che ha espresso preoccupazione per la decurtazione
salariale che subiranno i lavoratori della Fiat e dell'indotto.
Per Comella, "e' logico ritenere che senza gli incentivi per l'auto questa cassa integrazione sara' l'inizio di una lunga serie che portera' i lavoratori all'esasperazione economica".

Il sindacalista ha parlato con amarezza della "rassegnazione che sta sopraggiungendo sul comprensorio e fra i lavoratori dello stabilimento Fiat ed indotto, che consiste nel ritenere che la Fiat ormai è andata e si deve pensare al futuro.
Riteniamo che la Regione, visto che glielo abbiamo richiesto piu' volte -prosegue Comella- provveda a poter dare un sostegno al reddito ai lavoratori della Fiat ed indotto. Riteniamo che la Fiat non puo' dichiarare di essere interessata alla sorte
dei lavoratori, visto che ha deciso di cedere il sito, avendo lei la possibilita' di utilizzare i finanziamenti regionali e nazionali".