Calo degli ascolti

Tg1 al 16%. Bufera su Minzolini. Lui: non me ne vado

"E' in corso l'assalto finale ad Augusto Minzolini". Chi lo ha detto? Lo stesso Minzolini. Dichiarazione che conclude una giornata di forte tensione, in cui commissari della vigilanza, consiglieri di amministrazione della Rai e Comitati di redazione si sono sfidati con una ridda di prese di posizione contrapposte.

Vota:

Votata: 59volte, Media voti: 2.47

Augusto Minzolini

Roma, 28 Novembre 2011

"E' in corso l'assalto finale ad Augusto Monzolini". Chi lo ha detto? Lo stesso Minzolini.
Dichiarazione che conclude una giornata di forte tensione, in cui commissari della vigilanza, consiglieri di amministrazione della Rai e Comitati di redazione si sono sfidati con una ridda di prese di posizione contrapposte. Merlo, Pardi, della Commissione parlamentare di Vigilanza che denunciano il calo degli ascolti (appena sopra il 16%, l'edizione di ieri sera), il CdR del Tg1 (a maggioranza, perché uno dei tre componenti, Romita, si è dissociato) che sottolinea come il calo clamoroso dell'audience sia solo in parte conseguenza del mancato traino della Rete Uno, ma che si possa parlare ormai di una crisi di credibilità. Verna, segretario del sindacato dei giornalisti della Rai, che chiede all'Azienda di voltare pagina, definendo quella scritta da Minzolini come la più nera per il Tg1. Dall'altra parte in difesa del "direttorissimo" sono scesi in campo i consiglieri Rai, Gorla e Verro, e, fra i politici, il vice presidente della Camera Maurizio Lupi. Alla fine parla lui, il Direttore del Tg1, per dirsi vittima di "una fiera dell'ipocrisia e della faziosità". "Non me ne andrò", conclude Minzolini, se vogliono mi sostituiscano senza creare alibi.