Guerra degli smartphone

Vittoria di Apple contro la concorrente Htc

La Federal Trade Commission ha stabilito che alcuni degli smartphone HTC infrangono i brevetti Apple e ne ha bandito l'importazione negli Stati Uniti dal 19 aprile 2012

Vota:

Votata: 4volte, Media voti: 2

Il marchio della Apple

New York, 20 Dicembre 2011

Apple incassa una nuova vittoria nella guerra degli smartphone. La Federal Trade Commission, l'agenzia federale che vigila sulla concorrenza, ha stabilito che alcuni degli smartphone HTC infrangono i brevetti Apple e ne ha bandito l'importazione negli Stati Uniti dal 19 aprile 2012.

HTC è il secondo produttore mondiale di cellulari equipaggiati con il sistema operativo di Google, Android e ha usato l'alleanza con Mountain View per affermarsi a livello globale e divenire il maggiore venditore di smartphone negli Stati Uniti nel terzo trimestre. La decisione della Federal Trade Commission potra' essere revocata solo in caso di appello di HTC e di riesame del caso da parte del presidente Barack Obama.

Fra i cellulari HTC a rischio bando da aprile ci sono - secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg - Nexus One, Touch Pro, Diamond, Dream, myTouch e Droid Eris. Apple nell'azione legale ha accusato HTC di aver infranto quattro brevetti. L'azione legale risale al marzo 2010 e all'era Steve Jobs e aveva rappresentato il primo attacco di Apple al sistema operativo di Google. Jobs aveva fatto del ''distruggere Android'' la propria missione, come ammesso dallo stesso Jobs nel libro biografia scritto da Walter Isaacson. I telefoni HTC rappresentano - in base ai dati della societa' di ricerca Canalys relativi al terzo trimestre - il 24% del mercato degli smartphone negli Stati Uniti. Al secondo posto Samsung con il 21%. La medaglia di bronzo è di Apple con il 20%. HTC ha generato 5 miliardi di dollari di vendite nel 2010 negli Stati Uniti, oltre la meta' dei 9 miliardi di dollari generati a livello globale.