Due fatti di sangue a Oxford Street nel giorno dei saldi

Un ragazzo ucciso, un altro ferito tra la folla a Londra

Un 20enne è morto accoltellato nella centralissima Oxford Street, sotto gli occhi inorriditi di migliaia di londinesi e turisti alle prese con il tradizionale Boxing Day, giorno dei saldi dopo Natale. Sei ore dopo, un altro giovane è stato ferito con un coltello sulla stessa strada

Vota:

Votata: 1volte, Media voti: 1

Shopping a Londra

Londra, 26 Dicembre 2011

L'uomo di 20 anni circa, forse meno, è stato pugnalato con un coltello a serramanico dopo una lite davanti alle vetrine di Footlocker, un negozio di scarpe da sport, non lontano dalla stazione della metropolitana di Bond Street.

Il ragazzo accoltellato e' stato dichiarato morto sul posto, nonostante i tentativi degli infermieri accorsi in ambulanza di salvarlo. A causa del delitto i negozi piu' vicini, lungo tutta Oxford Street fino all'angolo con Selfridges sono stati costretti a chiudere i battenti.

Sei giovani neri sono stati fermati ma non è ancora chiara la ragione del delitto. Uno di loro sarebbe ferito. Il coltello a serramanico usato per il delitto è tipico delle guerre tra gang.

Scotland Yard ha bloccato parte della strada dove da stamattina all'alba si erano riversate centinaia di migliaia di persone per i saldi. Con i prezzi ridotti fino all'80 per cento, si erano formate code fin di prima mattina e sono stati segnalati tafferugli tra gente che si litigava un affare.

Altro accoltellamento

Sei ore dopo l'omicidio del ventenne, accoltellato a morte in pieno giorno vicino alla fermata della metro di Bond Street su Oxford Street, un secondo uomo, di 21 anni, è stato ferito alle gambe sulla stessa strada. Lo riferisce Scotland Yard che ha arrestato 3 sospetti, specificando che è troppo presto per affermare che i due episodi possano essere legati.

Il Boxing Day è uno dei giorni piu' intensi per lo shopping in Gran Bretagna e in particolare a Londra. Nella zona del West End sono state registrate vendite di 15 milioni di sterline nelle prime tre ore di apertura dei negozi a dispetto di uno sciopero di 24 ore della metropolitana che ha creato non pochi disagi in citta'.