Addio in un anno senza figli

Primo sì al divorzio breve

Si' della Commissione Giustizia della Camera, con un ok quasi bipartisan, alla riduzione a un anno della separazione prima di ottenere il divorzio, mentre sara' di due anni in caso ci siano figli minori.

Vota:

Votata: 15volte, Media voti: 4

Foto archivio

Roma, 23 Febbraio 2012

La commissione Giustizia della Camera ha concluso l'esame degli emendamenti al testo sul divorzio breve, che prevede la riduzione a un anno della separazione prima di ottenere il divorzio (attualmente è di tre) mentre sara' di due anni in caso ci siano figli minori.

De Angelis (Pdl): è un primo passo
"Mi rallegro per il primo nulla osta della Commissione Giustizia al 'divorzio breve', pdl da me presentato insieme al collega Paniz, e che ha finalmente infranto il limite di tre anni per i tempi della separazione tra i coniugi. Mi rendo conto che gli snodi del tema sono molto piu' complessi, ma li potremo affrontare in seguito, quando il dibattito passera' all'aula. Sul testo, sostanzialmente, si è creata un'intesa bipartisan che mi auguro venga perseguita anche nel proseguimento dell'iter legislativo" ha affermato il deputato del Pdl Marcello De Angelis.

Pd: norme rispondono ad attese degli italiani
"Dopo un lungo esame, finalmente è terminato l'iter in commissione della proposta di legge sul divorzio breve. Si tratta di norme molto importanti che permetteranno di ridurre ad un anno i tempi per la separazione prima di ottenere il divorzio, nel caso in cui non ci siano figli, e a due anni quando invece sono presenti figli minori. Si tratta di un giusto equilibrio volto a garantire che i tempi che precedono una scelta cosi' complessa, e il piu' delle vote molto sofferta, siano adeguati e ragionevoli senza sottoporre i coniugi e i figli ad attese estenuanti e inutili sfinimenti. La proposta di legge, che auspichiamo si calendarizzata al piu' presto in aula, è una equilibrata prima risposta ad un problema molto sentito nella nostra societa"'. Cosi' la capogruppo democratica nella commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti.