Comitati anti regime: oggi 21 morti

In Siria oltre 9000 vittime dall'inizio della repressione

Almeno 21 persone sono state uccise oggi in Siria dalle forze fedeli al presidente Bashar Al Assad. Lo riferiscono i comitati degli attivisti anti regime. Le salme dei due giornalisti occidentali uccisi il 22 febbraio scorso nella a Homs sono state consegnate ai rappresentanti delle ambasciate di Francia a Polonia. A Idlib 47 persone uccise e gettate nel lago.

Vota:

Votata: 8volte, Media voti: 2.5

Scontri a Damasco

Damasco, 03 Marzo 2012

Sono almeno 21 le persone uccise oggi in varie località della Siria dalle forze fedeli al presidente Bashar al Assad.

Lo riferiscono i Comitati di coordinamento locali degli attivisti anti-regime, che forniscono una lista dettagliata e documentata delle vittime.

Sempre oggi un attentatore suicida si è fatto esplodere nella regione meridionale siriana di Daraa, uccidendo due persone e ferendone altre 20. L'attentatore suicida era a bordo di un'auto imbottita di esplosivo e che l'esplosione è avvenuta nel centro di Daraa, nei pressi della rotonda dell'Egiziano

Consegnate ai diplomatici salme giornalisti uccisi a Homs

I corpi senza vita della giornalista americana Marie Colvin e del fotografo francese Remi Ochlik, uccisi la scorsa settimana a Homs, sono stati consegnati a rappresentanti dell'ambasciata polacca e all'ambasciatore francese a Damasco. I corpi si trovano ora nel reparto emergenza dell'ospedale al-Assad della capitale siriana.

Uccise oltre 9.000 persone dall'inizio della repressione

Sono oltre 9.000 le persone uccise in Siria dall'inizio della repressione del regime e della conseguente rivolta armata circa un anno fa. Lo riferisce il Centro di documentazione delle violazioni in Siria, che da mesi fornisce ogni giorno una lista dettagliata delle vittime. Tra queste si contano 524 minori e 288 donne.

Sul sito Internet del Centro di documentazione, è documentata una lista di 9.026 vittime aggiornata in tempo reale. Di questi, 7.205 sono civili e 1.799 sono militari, sia disertori che governativi. La regione più colpita è quella di Homs con 3.552 uccisi, segue poi quella di Hama con 1.178 e quella di Idlib con 1.171. La regione meno colpita dalla repressione e dal movimento di rivolta è la regione di Qunaytra, confinante con Israele.

A Idlib 47 uccisi e gettati nel lago
E' strage a Idlib: 47 soldati governativi che volevano disertare sono stati uccisi dalle forze di sicurezza fedeli al presidente Bashar al Assad. Lo riferiscono i Comitati di coordinamento locali degli attivisti anti-regime. Secondo al Arabiya e Cnn i cadaveri dei 47 sono stati gettati in un lago.