Bersani alla Direzione Pd

"Vogliamo la riforma del lavoro ma corretta"

Direzione del Partito democratico, al centro del confronto la riforma del mercato del lavoro

Vota:

Votata: 43volte, Media voti: 4.18

Pierluigi Bersani

Roma, 26 Marzo 2012

Il Pd non è contro la riforma del mercato del lavoro ma vuole correggerla in Parlamento. "Vogliamo portare in porto la riforma - ha detto il segretario democratico Pier Luigi Bersani parlando alla direzione del partito - ma discutere in Parlamento e
correggere alcune lacune che ci sono".

Modello tedesco 
"Non siamo né codisti né ideologici", ha assicurato Bersani, "è il tema del lavoro che ci interessa molto". Perché in gioco, ha aggiunto, "c'è quale modello
sociale vogliamo per il futuro".  "Il modello tedesco garantisce equilibrio tra diritti e coesione sociale", ha spiegato Bersani alla direzione del partito. Ora, ha aggiunto, "allestiremo in parlamento e nel Paese un meccanismo di presidio per migliorare la legge con le foze sociali"

Nuova legge elettorale
"È prioritaria e indifferibile una nuova legge elettorale", ha detto ancora il segretario del Pd.

Il post Berlusconi 
"Le forze di centrosinistra di governo si rivolgeranno a tutte quelle forze moderate e civiche che vogliono andare oltre il populismo e il berlusconismo che molti danni hanno portato al Paese". 

Primarie sì, ma non così
Bersani inoltre è tornato a chiedere un aggiustamento del meccanismo delle primarie. "Dobbiamo aggiustare il meccanismo delle primarie", ha detto nel suo intervento alla direzione nazionale del Pd, "bisogna rimetterle in equilibrio". Per questo, "serve
un immediato riallestimento della commissione Statuto che si deve rimettere al lavoro sulle primarie in vista della prossima assemblea nazionale". Tra l'altro, ha spiegato, "bisogna decidere a quali condizioni potranno esserci più candidati sindaci dopo il primo mandato".