Da professore a professore

Per Brunetta Monti è bravissimo: "Ma come mai lo spread aumenta?"

"Lo spread tra i Btp italiani a 10 anni e i corrispondenti titoli tedeschi nelle ultime due settimane è peggiorato", fa notare l'ex ministro

Vota:

Votata: 11volte, Media voti: 2.81

Renato Brunetta

Roma, 29 Marzo 2012

Monti scarica i partiti e dai partiti, dopo quella di Bersani, ieri, si moltiplicano repliche a distanza. Renato Brunetta, ad esempio, dice chiaro quello che pensano in molti nel PdL.
 
"Monti è bravissimo. Ha fatto e sta facendo cose straordinarie. Ha tutta la stampa nazionale e internazionale a favore. Ha una maggioranza parlamentare mai
vista nell'Italia repubblicana. Sta facendo un utilissimo road-show in Asia,dopo averne già fatti di altrettanto straordinari negli Stati Uniti e in Inghilterra. Il suo consenso interno e internazionale è al massimo... ma lo spread tra i Btp italiani a 10 anni e i corrispondenti titoli tedeschi nelle ultime 2 settimane è peggiorato".

"Dal minimo di 278 punti lunedi' 19 marzo (livello molto vicino ai 273 punti del 17
agosto 2011), in questo momento (ore 12:40) lo spread è a 335: un rialzo di 57 punti. Proprio oggi che abbiamo collocato 3,25 miliardi di Btp a 10 anni. L'effetto si è visto: rendimento dei titoli emessi oggi: 5,50%, contro il 5% di gennaio 2012".

"Colpa di Monti? Non sembra proprio. Colpa della sua politica economica? Non pare che sia cosi', visto che il giudizio di tutti gli osservatori, dall'Ocse al Fondo Monetario Internazionale, sono più che positivi. Colpa della speculazione sull'euro e dell'Europa che non decide. Adesso è sotto attacco la Spagna. Perché non ha un governo
solido? Perché non si sono fatte le elezioni? Non è colpa della Spagna. Non è colpa di Monti. Non era colpa di Berlusconi. Come volevasi dimostrare. Forse qualcuno ci ha
voluto raccontare qualche balla".