Gli attivisti: 40 civili uccisi

Siria, pesanti bombardamenti su Hama

L'esercito siriano ha nuovamente bombardato un sobborgo della città di Hama, provocando almeno 12 vittime e il ferimento di decine di civili. La presenza nel Paese degli osservatori delle Nazioni Unite non sembra aver scoraggiato la repressione da parte del regime.

Vota:

Votata: 1volte, Media voti: 1

Carri armati dell'esercito siriano

Damasco, 25 Aprile 2012

E' di 31 persone uccise il bilancio provvisorio delle vittime della giornata in Siria, dove la presenza della missione delle Nazioni Unite non sembra scoraggiare il ricorso alla violenza. Almeno 12 sono le vittime di un bombardamento dell'artiglieria pesante siriana su Masaa al-Tayaran, un sobborgo di Hama, nel centro del Paese.

Lo ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani, aggiungendo che decine di persone sono rimaste ferite. Secondo quanto hanno riferito gli attivisti dell'Osservatorio, quattro persone sono state uccise dai proiettili sparati dall'esercito contro un bus a un posto di blocco vicino a Khan Sheikhun, una citta' nell'area di Idlib, provincia nordoccidentale.

Due civili sono morti ad Harasta, sobborgo di Damasco e un altro a Douma, nella parte nordorientale della capitale siriana. Un bambino è stato ucciso nella provincia orientale di Dein Ezzor e un altro civile ha perso la vita a Rasan, nella provincia centrale di Homs. Una vittima è stata contata nel villaggio di Shatouria e altre due a Bosra al-Sham, nella provincia di Deraa. Tre soldati e un civile, infine, hanno perso la vita a Tafas, anch'essa nella provincia di Deraa.

 

La violenza è continuata nelle stesse ore in cui gli osservatori hanno visitato Douma, alla periferia di Damasco, dove sono state uccise due persone da un cecchino. Non è chiaro se il duplice omicidio sia avvenuto prima o dopo la visita, che il dissidente Mohammed al-Saeed ha definito "estremamente breve". Un video amatoriale mostra l'arrivo della missione, salutata dalla folla. Altri due osservatori sono presenti ad Hama e un altro paio a Homs.