Nel mirino negozi e strutture di ricezione turistica

Blitz della Finanza nel ponte del primo maggio

Controlli a tappeto sulle attività commerciali e di ricezione turistica lungo tutto il ponte del primo maggio sono stati predisposti da Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, nell'ambito della lotta all'evasione fiscale.

Vota:

Votata: 19volte, Media voti: 4

Controlli della finanza per il ponte del primo maggio

Roma, 28 Aprile 2012

Evasione fiscale, abusivismo commerciale, contraffazione, impiego di manodopera in nero. Sono gli obiettivi dell'operazione "Ponte" che tra oggi e il Primo maggio vedrà impegnati in tutte le regioni italiane Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate.

In particolare, nel mirino dell'Agenzia delle Entrate dovrebbero esserci gli esercizi che dichiarano di svolgere attività di agriturismo mentre le Fiamme gialle intensificheranno i controlli del territorio attraverso l'esecuzione di controlli strumentali e il contrasto all'abusivismo commerciale, alla contraffazione e all'impiego di manodopera in nero.

Ad essere passati al setaccio dovrebbero essere circa 100 esercizi di agriturismo, che presentano elementi di anomalia fiscale molto significativi, selezionati a monte attraverso una mirata attività di analisi: nell'operazione sono impiegati circa 200 funzionari.