Per stimolare la crescita nei paesi europei piu' colpiti dalla crisi

El Pais: Bruxelles studia un Piano Marshall da 200 miliardi di euro

Il "Piano Marshall" per la crescita dovrebbe essere presentato al vertice informale dei leader Ue che dovrebbe essere convocato dal presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy ai primi di giugno, per preparare il summit gia' previsto del 28 e 29 dello stesso mese.

Vota:

Votata: 6volte, Media voti: 1.66

La Commissione europea

Bruxelles, 29 Aprile 2012

La Commissione europea sta mettendo a punto un 'Piano Marshall' o 'patto per la crescita' da 200 miliardi di euro che sara' presentato al prossimo vertice europeo di giugno. E' quanto rivela lo spagnolo El Pais citando fonti europee.

Il piano punta lanciare investimenti in infrastrutture, energie rinnovabili e tecnologie avanzate, con la partecipazione del settore privato con l'obiettivo di far ripartire l'economia senza far aumentare il debito pubblico dei Ventisette.

 Tra le ipotesi in ballo quelle gia' note degli eurobond - bocciati pero' dalla Germania di Angela Merkel -, un maggior coinvolgimento della Banca europea degli investimenti - come proposto dal candidato socialista all'Eliseo Francois Hollande -, e l'intervento del meccanismo di stabilita' finanziaria permanente della Ue (Efsm).

Una delle opzioni, ma è giudicata la meno probabile da El Pais, passa attraverso l'iniezione di 10 miliardi di euro nel capitale della Banca europea degli investimenti da ciascun Paese membro. Un'alternativa sarebbe quella di utilizzare i 12 miliardi di euro non ancora utilizzati dell'Efsm e usarli come leva per attrarre 200 miliardi di investimenti con il settore privato.