Torino. Borghezio condannato per incendio sotto ponte-dormitorio per immigrati

L'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio è stato condannato a Torino a cinque mesi di carcere per un incendio che il 1 luglio 2002, al termine di una manifestazione antidroga promossa dai "volontari verdi", distrusse un improvvisato dormitorio che alcuni immigrati avevano allestito sotto un ponte sul fiume Dora, nel centro della città.

Vota:

Votata: 8volte, Media voti: 5

L'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio

Torino, 19 Ottobre 2002

L'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio è stato condannato a Torino a cinque mesi di carcere per un incendio che il 1 luglio 2002, al termine di una manifestazione antidroga promossa dai "volontari verdi",
distrusse un improvvisato dormitorio che alcuni immigrati avevano allestito sotto un ponte sul fiume Dora, nel centro della città.
  
L'esponente leghista ha ottenuto la sospensione condizionale. La stessa pena è stata inflitta ad altri sei militanti leghisti, mentre per un ottavo la condanna è a sette mesi.