Cronaca >
Mantova

Calcio, tragedia in campo: morto giocatore 27enne a causa di un malore improvviso

Calcio, tragedia in campo: morto giocatore 27enne a causa di un malore improvviso Ansa
Dimitri Roveri è stato colpito da arresto cardiocircolatorio durante una partita amatoriale. La settimana scorsa aveva annunciato che sarebbe diventato papà

Non ce l'ha fatta il calciatore dilettante colpito da arresto cardiocircolatorio ieri pomeriggio durante la partita amatoriale tra il Casalpoglio e il Quingentole. Dimitri Roveri, 27 anni, capitano della squadra del Quingentole, è morto poche ore dopo il suo ricovero all'ospedale San Raffaele di Milano. Roveri si è accasciato con la palla lontana e non ha più ripreso conoscenza. Abitava a Quingentole ed era fidanzato: la settimana scorsa aveva annunciato che a settembre sarebbe diventato padre. Lavorava come giardiniere e addetto alle pulizie in una casa di riposo del mantovano. 

Il malore

Stava disputando la partita dei play off del campionato Uisp Open League di Mantova sul campo del Casalpoglio, frazione di Castel Goffredo, nel mantovano. Ad un tratto, si è accasciato privo di sensi, probabilmente colpito da un arresto cardiaco. Subito sono intervenuti i soccorsi. La sorella del 27enne, presidente della squadra del Quingentole, ha usato il defibrillatore. Il ragazzo si è ripreso dopo un lungo massaggio cardiaco operato dai soccorritori, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi. E’ stato poi stabilizzato e intubato per consentirgli di essere trasportato con un'eliambulanza al San Raffaele. Chi lo conosceva lo descrive come un ragazzo sano, grande sportivo e soprattutto attaccante di razza.