Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Abusivismo-Legambiente-il-90-percento-delle-demolizioni-sulle-coste-non-eseguite-d01059a6-b21c-46ed-b4d6-3ead10369595.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

L'indagine

​Abusivismo, Legambiente: il 90% delle demolizioni sulle coste non eseguito

Su 32.424 immobili colpiti da ordinanze. In Campania negli ultimi quindici anni non si arriva neanche al 2%

Condividi

Su 32.424 immobili colpiti da ordinanze di demolizione, quasi il 90% non sono state ancora eseguite. In media in ogni comune costiero sono stati emessi 247 ordini di abbattimenti. In Campania negli ultimi quindici anni non si arriva neanche al 2%.

Questi alcuni dei dati presentati da Legambiente in occasione del passaggio in Campania di Goletta Verde, la storica imbarcazione ambientalista in viaggio anche quest'anno contro i nemici del mare. I volontari di Legambiente hanno esposto lo striscione 'Giù le mani dalla costa' per ribadire l'urgenza di ripristinare la legalità lungo le aree costiere italiane.

In particolare, secondo Legambiente sono 32.424 le ordinanze di demolizione emesse dal 2004 al 2018 in poco più del 20% dei comuni costieri italiani che hanno risposto all'indagine 'Abbatti l'abuso'. "Di queste però - riferisce ancora Legambiente - solo 3.651 sono state eseguite, cioè con il ripristino dei luoghi e l'abbattimento del manufatto abusivo: in pratica poco più dell'11%. E se nelle aree interne la media delle ordinanze di demolizione è di 23 a comune, spostandosi al mare il dato decuplica arrivando a 247 per ogni comune, a conferma del fatto che l'abusivismo lungo costa sia quello quantitativamente maggioritario".

"Siamo di fronte a una pagina vergognosa della storia italiana che ha prodotto e alimentato illegalità e ha cambiato i connotati a intere aree del Paese - dice il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani - non c'è altra soluzione, contro gli abusi edilizi il migliore deterrente sono le demolizioni e non certo nuovi condoni".