Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Accoltella-passanti-per-strada-la-confessione-choc-Li-ho-aggrediti-perche-peccatori-5255023a-76ba-46d5-bffc-43c9ecc0611c.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Le rivelazioni di Davide Frigatti

Accoltella passanti per strada, la confessione choc: "Li ho aggrediti perché peccatori"

Gli investigatori che lo hanno interrogato riferiscono di aver sentito dire a Davide Frigatti "cose davvero allucinanti". Il 34enne avrebbe asserito di essere "un illuminato" e di dover, in qualche modo, aggredire altri in quanto "peccatori che volevano fargli del male"

Condividi
Davide Frigatti (foto da Facebook)
Milano
Davide Frigatti, il 34enne di Cinisello Balsamo arrestato per aver ucciso a coltellate un passante e averne feriti gravemente altri due, aveva probabilmente dato segni di forte stress già il giorno precedente alle aggressioni.

L'uomo è stato fermato dopo le sue azioni folli dagli agenti della scientifica che lo hanno trovato nudo, sporco di sangue e delirante; Frigatti infatti urlava "Sono un uomo libero, sono un uomo libero, a tutto il mondo voglio gridarlo".

I segni di squilibrio sarebbero proseguiti nell'interrogatorio. Gli investigatori che lo hanno interrogato riferiscono di aver sentito dire a Davide Frigatti "cose davvero allucinanti". Il 34enne avrebbe asserito di essere "un illuminato" e di dover, in qualche modo, aggredire altri in quanto "peccatori che volevano fargli del male".

La sera precedente anche in famiglia aveva parlato di una sua delusione amorosa, per la fine di una relazione e di una "forza interiore" che aveva trovato, forse grazie alla religione. Spesso rifiutava di rispondere, per poi farlo in un secondo momento, e alzava la voce anche di fronte a cose banali. In un'occasione, ad esempio, quando è stato invitato a sedersi, ha urlato che lì non ci voleva stare. Si trattava di una normalissima sedia in uno degli uffici di polizia.