Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Afghanistan-attentato-suicida-e-sparatoria-presso-aeroporto-di-Kabul-91739c36-58fd-4a49-96c0-5e3590067c35.html | rainews/live/ | true
MONDO

Nessun italiano è stato coinvolto nell'esplosione

Afghanistan, terrore all'aeroporto di Kabul. Esplosioni: decine di morti e feriti

Una prima esplosione è avvenuta fuori dall'Abbey Gate dell'aeroporto, la seconda vicino al The Baron Hotel. Dopo le esplosioni si sono sentiti colpi di arma da fuoco. Una terza esplosione avvertita dopo le 20 ora italiana. Il Pentagono: a Kabul azione di due kamikaze dell'Isis, 12 marines uccisi e 15 feriti. Isis rivendica attacchi a Kabul. Biden alla nazione: "Militari Usa eroi per salvare la vita di altre persone". Monito ai responsabili: "Vi daremo la caccia e ve la faremo pagare". Draghi: condanno il vile attacco di Kabul

Condividi

L'aeroporto di Kabul, preso d'assalto dagli afghani e dagli occidentali che vogliono lasciare il Paese, è stato colpito da una duplice violenta esplosione. Ci sono molti morti e feriti: i bilanci sono ancora provvisori. C'è stata anche una terza esplosione dopo le 20 ora italiana.

Media russi: IED esploso a passaggio veicolo talebani 
La "terza" esplosione registrata a Kabul sarebbe stata provocata da un ordigno improvvisato (Ied) esploso al passaggio di un veicolo dei Talebani nel centro della capitale afghana. Lo ha riferito su Twitter il corrispondente di Russia Today a Kabul, che spiega di aver appreso che i Talebani stasera eseguiranno blitz e perquisizioni a Kabul. In precedenza il giornalista aveva scritto di aver "appena udito un suono come un'altra esplosione in direzione dell'aeroporto".

Una quarta forte esplosione è stata sentita a Kabul alle 22 ora italia. Lo riferisce Afp che riporta le testimonianze dei propri giornalisti sul campo, ma nessuna fonte ufficiale, precisa l'agenzia, al momento ne ha determinato l'origine.

Sei-sette esplosioni, alcune delle quali  fortissime, sono state udite a Kabul in queste ore. Lo riferiscono  testimoni dalla capitale afghana sui social media. Il portavoce dei  Talebani, Zabihullah Mujahid, ha spiegato su Twitter che si è trattato di esplosioni controllate eseguite dalle forze Usa all'interno  dell'aeroporto di Kabul, mentre altre fonti sostengono che sono state  causate da soldati del governo afghano che non si sono arresi ai  Talebani e che hanno deciso di far saltare in aria le loro scorte di  munizioni.

Isis rivendica attacchi a Kabul
La Provincia del Khorasan, la filiale afghana del sedicente Stato islamico (Isis), ha rivendicato i sanguinosi attacchi a Kabul costati la vita a decine di persone, tra  cui almeno 12 militari americani. La rivendicazione è arrivata  attraverso Amaq, l'organo di propaganda dell'organizzazione  terroristica. L'Isis ha pubblicato la foto di uno dei kamikaze di Kabul. Lo riferisce il Site.

Isis: Talebani in combutta con gli Usa
I "Talebani sono in combutta con gli Usa per far fuggire le spie": l'Isis rivendica con questo messaggio gli attacchi di Kabul. "Siamo riusciti a eludere la sicurezza imposta dalle truppe Usa e dalle milizie talebane a Kabul e ad arrivare a meno di 5 metri dalle truppe americane", recita il testo dell'agenzia Amaq. L'organizzazione identifica in Abdul Rahman al-Lowgari l'attentatore suicida, mentre restano ignoti i nomi degli altri componenti del commando entrato in azione.

Fonti Kabul: 90 morti e 150 feriti 
E' salito a 90 morti e almeno 150 feriti il bilancio delle esplosioni di oggi a Kabul. Lo ha detto alla Cbs un funzionario del ministero della Sanità afghano.

Undici i Marines morti 
Sono 11 i Marines rimasti uccisi negli attentati a Kabul: lo riferisce l'agenzia Associated Press citando due funzionari statunitensi. Oltre agli 11 Marines ha perso la vita anche un medico della Marina, aggiunge Associated Press. 

Pentagono: 12 marines uccisi e 15 feriti
L'attacco a Kabul è stato condotto da due kamikaze che si ritiene appartengano all'Isis: lo ha detto il capo del comando centrale Kenneth McKenzie. Il Pentagono ha confermato che 12 militari Usa sono stati uccisi e 15 feriti nell'attentato esplosivo all'aeroporto di Kabul.

Biden parla alla nazione
Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha parlato alla nazione a proposito della situazione in Afghanistan. "I militari Usa sono eroi morti per salvare la vita di altre persone", ha detto il capo della Casa Bianca. "Non dimenticheremo, non dimenticheremo - ha detto, scandendo le parole - vi verremo a cercare e ve la faremo pagare". I terroristi dell’Isis non vinceranno, ha detto Biden. "Il terrorismo non fermerà la nostra missione", ha aggiunto il presidente americano, visibilmente commosso. Joe Biden ha annunciato di aver chiesto un piano per colpire l'Isis-K, ritenuta responsabile dell'attacco a Kabul. "L'America non si farà intimidire", ha assicurato. "Se l'esercito ha bisogno di ulteriori forze le garantirò":  ha detto Biden rispondendo ad una domanda se ha intenzione di aumentare le truppe americane dopo l'attentato a Kabul. Infine, Biden ha ricordato ai giornalisti "ho la responsabilità di tutto quello che è successo" in Afghanistan, ha detto "perché è così che funziona". Ma, ha concluso il capo della Casa Bianca rispondendo alle domande al termine del suo discorso alla nazione, "è l'ex presidente quello che ha fatto un accordo con i talebani per ritirarsi". 



Secondo Emergency,  60 le persone rimaste ferite nelle esplosioni avvenute all'aeroporto di Kabul che sono state ricoverate nel locale ospedale. Lo aveva riferito su Twitter l'Ong, spiegando che sei persone sono decedute durante il trasporto. 

"Confermiamo che l'esplosione all'Abbey Gate è il risultato di un attacco complesso che ha colpito soldati e civili. Possiamo anche confermare almeno un'altra esplosione al Baron Hotel, o vicino, a poca distanza da Abbey Gate. Continueremo a dare aggiornamenti". Lo scrive su Twitter il portavoce del Pentagono, John Kirby. 

Ad Abbey Gate pochi attimi prima dell'esplosione: il reportage da Kabul di Lucia Goracci
All'aeroporto di Kabul teatro del sanguinoso attentato di Abbey Gate fra i pochi giornalisti occidentali presenti c'è la nostra inviata Lucia Goracci. Che era sul luogo dell'attacco kamikaze fino a pochi minuti prima della deflagrazione. Ecco il suo reportage




Draghi: condanno il vile attacco di Kabul
Dopo l'attentato all'aeroporto di Kabul il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha dichiarato: "Condanno questo orrendo, vile attacco contro persone inermi che cercano la libertà . Ringrazio tutti gli italiani che ancora si prodigano  in questo straordinario sforzo umanitario per salvare i cittadini afghani" .

Nessun italiano è stato coinvolto nell'esplosione presso l'aeroporto di Kabul. La deflagrazione è avvenuta in un'area distante da dove stanno operando i militari italiani per le ultime fasi dell'operazione Aquila per l'evacuazione dei cittadini afghani. Lo si apprende dalla Difesa.

Guerini: nella notte saranno evacuati altri 300
"Fin dall'inizio dell'operazione dal mese di giugno grazie a un impegno eccezionale delle Forze Armate a cui va il mio ringraziamento, abbiamo messo in sicurezza oltre 4600 afghani, e nella notte dovrebbero essere evacuati altre 300 persone". Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini che, intervenendo nel corso del Consiglio dei Ministri, ha fornito un quadro della situazione in Afghanistan.

"Nessun nostro connazionale è rimasto coinvolto negli attacchi registrati oggi a Kabul. Desidero ringraziare i militari e i diplomatici italiani per il loro coraggio e il loro impegno": così in una nota il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. "Al tempo stesso esprimo cordoglio per chi ha perso la vita e vicinanza ai feriti. 'Italia condanna fermamente questi attacchi. Continueremo a lavorare con i partner internazionali a favore del popolo afghano", conclude il titolare della Farnesina.

E' stato un attentatore suicida a farsi esplodere nei pressi del Gate 'Abbey' dello scalo.  L'accesso all'area, gestita dai militari del contingente Usa, è interdetto. L'esplosione, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby su Twitter, è stata seguita da colpi d'arma da fuocoFotografie e video dalla zona dell'attentato presso l'aeroporto di Kabul - rilanciate da Al Arabiya e Tolo News - mostrano persone ferite, coperte di sangue, e ambulanze che li caricano. In altre foto i feriti vengono trasportati su delle carriole. 



Drammatiche e strazianti immagini delle  vittime dell'esplosione vicino all'Abbey Gate dell'aeroporto di Kabul  sono state diffuse su Twitter dal giornalista afghano Bilal Sarwari.  L'attentato ha colpito la folla che si accalcava nell'acqua bassa di un canale di scolo lungo la strada. Un video mostra numerosi corpi  riversi a terra, fra bagagli e bottiglie di  plastica. Un altro mostra i corpi nell'acqua del canale, fra persone  che si disperano.

 È "altamente probabile" che ci sia l'Isis-Khorasan dietro agli attacchi avvenuti fuori dall'aeroporto di Kabul. Lo dice una fonte della Difesa del Regno Unito, citata dall'emittente britannica Sky News. Il riferimento è al gruppo terroristico Stato islamico Khorasan, detto anche Isis-K.

Il presidente americano Joe Biden, che in mattinata da programma aveva un bilaterale col premier israeliano Bennett, che è stato rinviato, si è riunito nella Situation Room della Casa Bianca col suo team della sicurezza nazionale. Riferisce una nota: "Il presidente Joe Biden si e' incontrato con il suo team di sicurezza nazionale questa mattina, inclusi il segretario di Stato Blinken, il segretario alla Difesa Austin, il generale Milley e i comandanti sul campo", si legge nel comunicato della Casa Bianca, "continuerà  a essere aggiornato sugli sviluppi della situazione nel corso della giornata". La teleconferenza di Biden con i governatori degli Stati Usa sui rifugiati afghani è stata cancellata.

"Condanno fermamente l'orribile attacco terroristico fuori dall'aeroporto di Kabul. Il mio pensiero va a tutte le persone colpite e ai loro cari. La nostra priorità rimane quella di evacuare il maggior numero di persone in sicurezza il più rapidamente possibile". Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, su Twitter.

L'ambasciatore francese David Martinon con un tweet ha avvisato la popolazione afghana di allontanarsi dall'aeroporto dove "è possibile una nuova esplosione".

A quanto apprende l'Adnkronos da fonti di  Intelligence, a Kabul sarebbe appena stato diramato un allarme per  lancio di razzi in direzione della struttura aeroportuale. Anche la corrispondente della Bbc Nafiseh Kohnavard, citando una fonte sul posto, fa sapere che le persone all'interno dell'aeroporto di Kabul sono state avvertite di un possibile attacco con razzi contro la struttura e i militari hanno chiesto ai presenti di mettersi al riparo. La cronista ha affermato su Twitter che l'allerta è ancora in corso. 

I talebani a Kabul stanno chiedendo agli abitanti di tornare a casa attraverso altoparlanti pubblici dopo l'attentato all'aeroporto della capitale. Lo scrive suTwitter il corrispondente di Russia Today nella capitale afghana raccontando del rumore incessante delle ambulanze che si sente da qualche ora. Il reporter riferisce anche che la linea internet sugli smartphone è fuori uso in tutta la città. 

I talebani condannano l'attacco avvenuto fuori dall'aeroporto di Kabul e affermano che è avvenuto in un'area sotto il controllo delle forze Usa. I talebani "condannano in modo forte" l'attacco contro civili "all'aeroporto di Kabul, che è avvenuto in un'area in cui lasicurezza è nelle mani delle forze Usa", ha scritto su Twitter il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid. E aggiuge: "L'Emirato islamico presta grande attenzione alla sicurezza e alla protezione del suo popolo e i circoli del male verranno fermati". Diversi funzionari Usa e britannici ritengono che l'attacco sia opera della branca afghana dell'Isis. Ieri il presidente americano Joe Biden, nonostante le insistente dell'Unione Europea e degli altri membri del G7, aveva confermato la data del 31 agosto come termine ultimo per il ritiro dall'Afghanistan.

Panico a bordo di un C130 dell'areonautica italiana
Qualche ora prima, momenti di panico si sono avuti a bordo di un C130 dell'aeronautica italiana, dopo che i talebani hanno sparato colpi di mitragliatrice per disperdere la folla. La pilota, un capitano, ha effettuato manovre diversive per evitare di entrare nella linea di fuoco durante la fase di decollo dall'aeroporto di Kabul.  Lo hanno spiegato fonti di intelligence, secondo cui nessun colpo è stato diretto verso l'aereo, su cui si trovavano i giornalisti e 98 civili afghani. Secondo quanto hanno riferito le fonti, un pick up afgano equipaggiato con mitragliatrici e situato lontano dalla pista, ha sparato alcuni colpi di mitragliatrice calibro 14.5 in alto per disperdere la folla che stava pressando verso il gate. La pilota del C130 italiano ha quindi effettuato un decollo tattico per sottrarsi a una potenziale minaccia.