Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Allarme-bomba-in-Abruzzo-bloccata-linea-ferroviaria-tra-Montesilvano-e-Silvi-92cdfaeb-c483-4784-b8cc-2d414d5e7021.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Fatto brillare un oggetto sospetto

Rientrato l'allarme bomba in Abruzzo, riaperta la linea ferroviaria tra Montesilvano e Silvi

La linea ferroviaria adriatica era stata bloccata tra Montesilvano e Silvi (Teramo) a causa della presenza di un oggetto sui binari rivelatosi poi un falso ordigno

Condividi

Simile ad un ordigno nella fattezza, costruito a regola d'arte, definito dagli inquirenti "dimostrativo", ma senza carica esplosiva: questo l'oggetto sospetto rinvenuto sulla linea ferroviaria Adriatica tra Montesilvano e Silvi (Teramo). E' stato comunque fatto brillare, per precauzione, dagli artificieri della polizia di Stato

La linea ferroviaria adriatica, bloccata tra Montesilvano e Silvi (Teramo), è stata riaperta alle 13.18, dopo poco più di un'ora dalla chiusura, al termine delle operazioni di bonifica dell'area. La circolazione è ripresa regolarmente. Diversi i treni che hanno accumulato ritardi.

La finta bomba era stata trovata da alcuni operai, durante interventi di manutenzione, in un punto non accessibile ai non addetti ai lavori, in una zona urbana piena di abitazioni e di attività commerciali, al confine tra Montesilvano e Città Sant'Angelo. L'intera area era stata isolata e le persone fatte allontanare per tutta la durata delle operazioni bonifica. Sul posto hanno operato Polizia ferroviaria di Pescara e artificieri della Polizia di Stato. Le successive indagini sono a cura della Polfer, diretta da Davide Zaccone.