Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Arrestato-nelle-Filippine-luomo-uccise-dieci-anni-fa-il-missionario-italiano-b3df0168-8400-4d59-a64c-40370e30697e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il caso

Arrestato nelle Filippine l’uomo che uccise dieci anni fa un missionario italiano

La notizia confermata dal nipote della vittima, padre Fausto Tentorio, originario della provincia di Lecco

Condividi
C’e’ un arresto per l’omicidio del padre missionario lecchese Fausto Tentorio, avvenuto dieci anni fa nelle Filippine. La polizia ha arrestato, nel suo villaggio sulle montagne di Arakan, Nene Dorado, 66 anni, conosciuto come un killer di numerosi leader tribali.

La notizia è stata confermata Padre Peter Geremia, missionario del Pime nelle Filippine, per tanti anni a fianco di Padre Fausto e dal nipote Andrea Tentorio.
 
Dorado è uno dei sospettati dell’omicidio avvenuto il 17 ottobre del 2011. Altri sono ancora latitanti. Padre Tentorio fu aggredito e ucciso davanti  alla parrocchia. L'uomo farebbe parte del  gruppo degli “illaga”, cristiani immigrati da decenni a Mindanao, in lotta con i tribali manobo per i diritti sulle terre. La difesa delle terre indigene è stata la battaglia di 30 anni di missione di Padre Tentorio

Nel 1985 fu assassinato un altro missionario a North Cotabato, della stessa congregazione di Padre Tentorio. Padre Tullio Favalli fu ucciso a Tulunan, sembra da alcuni membri di un gruppo di vigilanti privati.