Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Berlusconi-La-scelta-di-Draghi-va-nella-direzione-indicata-da-Fi-b674e5e6-7019-4887-9f8e-3ad8e14f34f6.html | rainews/live/ | true
POLITICA

"Ci lega antica stima, nessun pregiudizio, gli proporremo idee"

Governo, Berlusconi: "La scelta di Draghi va nella direzione indicata da Forza Italia"

"Una personalità di alto profilo istituzionale attorno alla quale si possa tentare di realizzare l'unità sostanziale delle migliori energie del Paese" dice il presidente di Forza Italia

Condividi
"La scelta del presidente della Repubblica di conferire a Mario Draghi l'incarico di formare il nuovo governo va nella direzione che abbiamo indicato da settimane: quella di una personalità di alto profilo istituzionale attorno alla quale si possa tentare di realizzare l'unità sostanziale delle migliori energie del Paese". Così Silvio Berlusconi, al termine di una riunione in video conferenza con Antonio Tajani e le capigruppo Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini.

"Un'antica stima mi lega a Mario Draghi, che fu il nostro governo a nominare Governatore della Banca d'Italia e ad indicare, superando le resistenze di alcuni partner europei, alla guida della Bce", tiene a rammentare il presidente di FI.

Poi aggiung:  "Ho parlato di 'governo dei migliori' ed è ovvio attendersi una squadra di governo di profilo adeguato all'enorme impegno che l'esecutivo avrà di fronte e che rappresenti davvero le migliori energie del Paese e ci aspettiamo ovviamente anche un programma  all'altezza delle esigenze e delle aspettative della nazione, su temi cruciali come il piano vaccinale, il Recovery Fund, i ristori, il fisco, la burocrazia, la giustizia. L'Italia, come sottolineato dal Presidente della Repubblica, ha bisogno di ricevere risposte certe e immediate sull'emergenza sanitaria, economica e sociale: e' compito della politica assumersi la responsabilità delle scelte con le donne e gli uomini che la rappresenteranno nell'esecutivo".