Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Braccio-di-ferro-Renzi-Marino-sindaco-Io-penso-a-futuro-della-citta-9c43677c-2ee5-4453-be61-98936f92475b.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Capitale sotto pressione

Braccio di ferro Renzi- Marino. Il sindaco: "Io penso al futuro della città"

Il commissario del Pd romano Matteo Orfini: "L'appoggio del partito a Marino è ancora forte e deciso". E ancora: "Parole del premier sono incitamento a fare di più e meglio"

Condividi
Il sindaco di Roma Ignazio Marino, tira dritto e finge di non aver accusato la bordata del presidente del Consiglio che in un'intervista alla Stampa - parlando di Pd ed equilibri interni - ha detto: "Se tornasse Renzi 1 (quello coi numeri delle europee, ndr) nei panni del primo cittadino non starei tranquillo". Parole che - nonostante l'interpretazione morbida del commissario del Pd romano Orfini, "un incitamento a fare di più e meglio" - hanno un loro peso specifico in un momento politicamente delicato per la capitale. 

"Noi pensiamo al futuro della città che cammina e va avanti" ha risposto il sindaco Marino alle domande su possibili dimissioni durante una conferenza stampa al teatro dell'Opera. A chi gli ha chiesto se avesse sentito il premier Renzi, Marino ha risposto: "Veramente ho sentito il nuovo amministratore delegato della Fondazione Musica Per Roma", annunciando così l'avvenuta selezione della figura. 

Orfini: "Nessuno tranquillo ma Marino può finire mandato"
Marino "può finire, certo" la consiliatura in corso, ha assicurato il commissario Pd Orfini. Le parole di Renzi "vogliono dire che nessuno di noi deve stare tranquillo, perché a Roma ci sono tanti problemi, è una guerra. La battuta di Renzi va inquadrata come stimolo a fare di più e meglio sulla strada che abbiamo intrapreso". Dunque Marino ha un appoggio forte del Pd? "Sì", risponde Orfini.

Fassina: "Parole Renzi su Marino sono indecenti"
"Ho trovato le parole di Renzi sul sindaco di Roma Marino indecenti" dice a Radio Popolare Stefano Fassina. Renzi "che fa battute" su Marino "aggrava la condizione di incertezza, dovrebbe avere il senso di responsabilità di assumere una scelta, lasciare Roma appesa, vuol dire lasciare una città di tre milioni di abitanti in una condizione di sbandamento".

"Se torna Renzi 1, fossi in Marino non starei tranquillo"
"Se torna 'Renzi 1', fossi in Marino non starei tranquillo" ha detto il premier Matteo Renzi, in un colloquio con La Stampa, sul sindaco di Roma. Nell'intervista, il presidente del Consiglio ha rimarcato la necessità che torni "il vero Renzi" perché queste elezioni "dicono con chiarezza che con il Renzi 2 non si vince".