Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Brescia-Vigile-suicida-la-Procura-apre-inchiesta-per-istigazione-suicidio-a2424bbf-c291-4475-9154-2a9f9e40f9b8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L’uomo aveva parcheggiato nell’area disabili

Brescia. Vigile suicida: la Procura apre inchiesta per istigazione suicidio

Si deve appurare il ruolo dei social e la campagna diffamatoria che aveva investito la vittima

Condividi
Si indaga per istigazione al suicidio. Per questo la  procura della repubblica di Brescia ha aperto un inchiesta sulla morte di Gian Marco Lorito, l'agente della Polizia locale di Palazzolo che si è tolto la vita con la pistola di ordinanza.

L'agente, si è sparato vicino alla sede della Polizia locale dove lavorava. 

L'inchiesta dovrà appurare il ruolo dei social e la campagna "diffamatoria" scoppiata contro la vittima che aveva parcheggiato l'auto di servizio in uno spazio disabili.
 
Il 43enne si era scusato e si era multato versando 100 euro all'associazione per i diritti dei disabili di Bergamo che aveva denunciato il caso.

Oggi nel torinese il funerale mentre a Palazzolo è stato dichiarato il lutto cittadino.