Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Camusso-Serve-un-sindacato-davvero-unitario-La-Manovra-ci-indebita-drammaticamente-indigna-politica-che-dice-al-sud-divano-e-sussidi-afc50133-4630-442d-a203-842212b7b9d2.html | rainews/live/ | true
ITALIA

"Indigna la politica che dice al Sud: 'divano e sussidi'"

Camusso: "Serve un sindacato davvero unitario. La Manovra ci indebita drammaticamente"

Condividi
La Cgil "ha svolto un congresso unitario. Per questo appare ai più incomprensibile perché ora maturi il dividerci a posteriori. Rischiamo che, per dare senso alla duplicazione dei candidati a segretario generale, si dichiarino differenze politiche che non abbiamo visto in nessuno dei nostri congressi". Così il segretario generale uscente Susanna Camusso, sull'elezione del nuovo leader, rimarcando "il valore del noi". "Penso che la Cgil non se lo meriti", aggiunge: "Mentre attendiamo delle risposte non rinunciamo ad una idea unitaria della Cgil e del suo gruppo dirigente".

"Abbiamo bisogno di un sindacato confederale davvero unitario. È una scelta obbligata, l'unica che potrebbe fare la differenza" dice Susanna Camusso, nella relazione che apre il congresso di Bari, dove sono presenti i segretari generali diCisl e Uil, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. "L'unica scelta - sottolinea - che guarda ad un orizzonte nuovo e non ci riporta al parallelismo, alle componenti di partito, ma che salvaguarda e rafforza l'autonomia".

Manovra ci indebita drammaticamente
La legge di bilancio "ci indebita drammaticamente (53 miliardi) per i prossimi due anni, non ha priorità e risorse per gli investimenti nel 2019, anzi paralizza quelli in essere, e cancella le prospettive almeno per il 2020 e 2021" afferma il segretario generale uscente della Cgil, sottolineando che "ancor di più di fronte alla diminuzione della produzione industriale, agli avvisi di Banca d'Italia sulla recessione tecnica serve una reazione anticiclica. La manovra viene raccontata con le parole cambiamento e sociale. Ci sarebbe bisogno di una manovra sociale? Senza alcun dubbio", aggiunge Camusso.

Indigna politica che dice al sud 'divano e sussidi'
"Penso che ognuno di noi senta disagio e anche indignazione per una politica che vuole proporci un Mezzogiorno popolato di persone sdraiate su un divano alla ricerca di un sussidio". Così Susanna Camusso. "C'era e c'è coscienza nella nostra Cgil della 'questione meridionale'. Volutamente uso un termine antico, perché ogni volta che nel nostro Paese si scopre una questione settentrionale si sta fuggendo dall'unica scelta utile e necessaria per il Paese quella di colmare il divario tra Nord e Sud. Comunque vogliamo definirla, il Mezzogiorno è il vero assente dalle politiche" del governo, rimarca Camusso.

In piazza 9/2 per aprire vertenza con governo
Con Cisl e Uil "abbiamo elaborato lanostra piattaforma per il Paese e, a partire da questa, dato un giudizio largamente critico e severo della manovra e indetto la manifestazione nazionale del 9 febbraio. Lavoriamo per una grande manifestazione, per una stagione di vera e propriav ertenza con il Governo".