Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/Cerca-di-raggiungere-la-Corea-del-Nord-a-nuoto-arrestato-cittadino-Usa-59ed6024-ca0a-442c-8aa3-1f7c779bb17e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Stop alla frontiera

Cerca di raggiungere la Corea del Nord a nuoto: arrestato cittadino Usa

Le guardie di confine sudcoreane fermano uno statunitense sulla trentina che cerca di attraversare un fiume al confine. L'uomo ha dichiarato di voler incontrare il leader di Pyongyang Kim Jong Un

Condividi
Un agente di polizia coreano (AP Photo/Firdia Lisnawati)
Seul (Corea del Sud)
Stava cercando di attraversare a nuoto un fiume per raggiungere la Corea del Nord. Le guardie di confine sudcoreane hanno arrestato un cittadino statunitense nei pressi della zona demilitarizzata che divide i due Paesi. L’uomo, intorno alla trentina, ha dichiarato di voler incontrare il leader di Pyongyang Kim Jong Un.
 
Fermato dopo aver attraversato il corso d'acqua
La notizia è stata diffusa dall’agenzia di stampa Yonhap, che ha citato una fonte governativa anonima. Le guardie sudocoreane hanno bloccato il nuotatore non appena ha raggiunto la riva settentrionale del corso d’acqua. Lo scorso anno i soldati di Seul hanno ucciso a colpi di arma da fuoco un uomo con passaporto sudcoreano che, secondo le ricostruzioni fornite dai militari, aveva ignorato le richieste di tornare indietro dopo aver cercato di raggiungere la Corea del Nord attraversando un fiume che scorre al confine.

Pochi i precedenti
In passato ci sono stati casi di statunitensi che arrestati in Corea del Nord dopo essere entrati nel paese illegalmente dalla Cina, ma un episodio di questo tipo è piuttosto insolito. Nel 1996, il 26enne Evan C.Hunziker penetrò in Corea del Nord attraversando a nuoto dalla Cina il fiume Yalu, apparentemente ubriaco. Fu accusato di spionaggio e detenuto per tre mesi.