Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-000e288d-e092-40e2-b3e5-ec821f9c8f84.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'Onu accusa l’Ucraina di uso illecito del proprio logo sugli elicotteri

Il Dipartimento per le operazioni di mantenimento della pace e appoggio sul campo dell’Onu si è messo in contatto con le autorità ucraine di Kiev per indagare sul presunto uso illecito del logo e dei colori dell’Onu sugli elicotteri da trasporto e da combattimento nella zona del conflitto armato vicino a Kramatorsk.

Condividi
Il Dipartimento per le operazioni di mantenimento della pace e appoggio sul campo dell’Onu si è messo in contatto con le autorità ucraine di Kiev per indagare sul presunto uso illecito del logo e dei colori dell’Onu sugli elicotteri da trasporto e da combattimento nella zona del conflitto armato vicino a Kramatorsk.

Sul portale YouTube sono stati postati numerosi video che ritraggono i militari della Guardia Nazionale ucraina vicino agli elicotteri con colori e logo “UN” nelle zone di combattimento del Sud-Est dell’Ucraina. Inoltre almeno uno dei quattro elicotteri abbattuti dai separatisti aveva i segni distintivi dell’Onu.

Qualora queste informazioni dovessero essere confermate ciò rappresenterebbe una violazione degli accordi conclusi dal governo di Kiev con Onu.

Il Dipartimento per le operazioni di mantenimento della pace e appoggio sul campo dell’ONU in un comunicato ha accentuato che tutti gli stati che forniscono all’Onu i mezzi d’aviazione e altri mezzi tecnici per le missioni per il mantenimento della pace “sono obbligati a togliere e cancellare tutti i logo e i segni distintivi una volta che questi mezzi cessano di svolgere le mansioni per conto dell’Onu”.

Inoltre, si legge nello stesso comunicato, “gli stati proprietari dei velivoli firmano l’obbligo di svolgere soltanto le missioni di volo esplicitamente richieste dalle Nazioni Unite”.

Secondo le informazioni diffuse dalle agenzie giornalistiche russe si tratterebbe di tre elicotteri da combattimento Mi-24 e di un elicottero da trasporto Mi-8 con colori, logo e segni di riconoscimento dell’Onu utilizzati dalla Guardia Nazionale ucraina nelle zone del conflitto armato con i separatisti nel Sud-Est dell’Ucraina.