Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-020d7180-4c91-4bc6-9170-bb1ef29a5aa7.html | rainews/live/ | true
SPORT

Fuori dai 23

Mondiali 2014, il ct della Colombia come Prandelli: lascia a casa Falcao e Muriel

Il Mondiale perde una delle sue potenziali stelle. L'attaccante colombiano non avrebbe recuperato dall'infortunio ai legamenti al ginocchio procuratosi a gennaio scorso e il ct Pekerman l'ha escluso dalla lista dei 23 convocati

Condividi
Anche in Colombia scoppia il caso "Pepito Rossi". Il ct della Nazionale Josè Pekerman ha ufficializzato la lista dei 23 convocati e tra questi inon figura il centravanti Radamel Falcao. Il Mondiale perde così un'altra delle sue potenziali stelle. Falcao infatti non avrebbe recuperato al cento per cento dall'infortunio ai legamenti al ginocchio procuratosi a gennaio scorso mentre giocava nel Monaco e quindi è stato escluso dalla rosa scelta dall'allenatore per competere con le altre grandi del calcio in Brasile. Oltre a Falcao eslcuso anche Luis Aramanto Perea che non avrebbe recuperato la migliore condizione atletica e l'attaccante dell'Udinese Luis Muriel. 

Radamel Falcao non recupera e viene escluso
Fino all'ultimo si è sperato in un miracolo con lo stesso calciatore che, per alimentare le speranze, postava sui social network i suoi programmi di lavoro fatti di nuoto e corsa. "Radamel ha fatto tutto il possibile per esserci ed anche di più", ha dichiarato Pekerman in conferenza stampa da ritiro argentino della squadra. Il calciatore dal canto suo ha spiegato che in ogni caso sara in Brasile per sostenere i propri compagni perchè "E' la cosa più intelligente che io possa fare". I nove gol messi a segno da Falcao nel corso delle qualificazioni sono stati fondamentali per riportare i colombiani al mondiale per la prima volta dal 1998.  La Colombia è inserita nel gruppo C insieme a Grecia, con cui debuttera il 14 giugno a Belo Horizonte, Costa d'Avorio e Giappone.