Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-030c52c5-5bad-4713-83fe-8dd3682abe6a.html | rainews/live/ | true
ITALIA

PIossasco

Sorprende i ladri in casa nel Torinese, ucciso da un proiettile

Condividi
Un uomo di 50 anni è morto a Piossasco, nel Torinese, a causa di un colpo di arma da fuoco esploso dai ladri che la vittima ha sorpreso all'interno della sua abitazione. In un primo momento sembrava che l'uomo fosse stato colto da un malore, ma poi i Carabinieri hanno trovato sul pavimento un bossolo: verosimilmente lo sparo ha seguito una colluttazione del malvivente con la vittima, che è stata colpita allo stomaco.

La vittima è un architetto di 50 anni, Roberto Mottura. Non si esclude che i malviventi fossero più di uno. Oltre all'architetto, in casa erano presenti la moglie, che ha dato l'allarme, e il figlio.

Sull'omicidio indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Torino e della Compagnia di Moncalieri.

Da una prima ricostruzione dell'accaduto, sembrerebbe che i malviventi fossero almeno due e si siano introdotti all'interno dell'abitazione, mediante la rottura di di una anta di una finestra collocata a 2 m di altezza dalla strada. Sorpresi subito dal proprietario dentro casa, non dovrebbero essere riusciti a rubare nulla. Sembra non mancare alcunché dall'appartamento. Per guadagnare la fuga dalla medesima finestra di accesso, uno di loro ha esploso un solo colpo di pistola di piccolo calibro, che ha attinto al basso addome l'uomo, che probabilmente aveva tentato di bloccarli.