Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-0460fb12-4b49-44db-aa6e-1f2d8b93d1a3.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Sospeso il traffico al porto di Bari

Maltempo. Si ribaltano due tir per forte vento: riaperto tratto A2. Masso colpisce rifugio in Cadore

A Roma, centralino della Polizia Municipale preso d'assalto. Il forte vento ha causato la caduta di alberi e cartelloni pubblicitari. A Napoli, Pozzuoli e Benevento chiuse le scuole in via precauzionale. Al sud, Rfi attiva centri operativi. Da mercoledì nuova perturbazione in parte del sud-est e centro

Condividi
Nuova ondata di maltempo sull'Italia. Vento forte, temporali e neve si registrano in molte zone del Paese. Particolarmente critica la situazione al centro-sud. In Campania, a Napoli, ma anche a Pozzuoli e Benevento oggi le scuole restano chiuse in via precauzionale dopo i crolli registrati - proprio a causa delle forti raffiche di vento - il 23 e 24 febbraio scorsi. Sul Vesuvio è tornata la neve.

Anche a Palermo e provincia la situazione è critica: alberi caduti, verande e tettoie danneggiate. Diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco che da questa mattina presto hanno dovuto far fronte a numerose richieste di aiuto. Le Eolie sono isolate. Qui i venti hanno raggiunto i 69 chilometri orari. Nei punti più alti delle isole sono volate via le antenne e i tetti di alcune abitazioni. Nella rada di Lipari si sono rifugiate due navi cisterna e due navi mercantili. 

Puglia, cade albero su alcune tombe nel cimitero di Barletta
In Puglia, un grosso albero è stato sradicato cadendo su alcune tombe nel Cimitero di Barletta. Oltre agli agenti della polizia municipale e ai vigili del fuoco, sono intervenuti anche il comandante della Polizia locale, Savino Filannino, e il sindaco, Cosimo Cannito, che ha disposto la chiusura per tutta la giornata del cimitero. Una impalcatura sistemata in via Gorizia a Barletta è stata divelta dalle forti raffiche di vento che stanno sferzando la citta', accasciandosi rovinosamente sull'asfalto.  Sono in corso controlli in città ma al momento non si registrano ulteriori situazioni di pericolo. Sospeso intanto il traffico nel porto di Bari dove i venti superano i 40 nodi. La Protezione Civile ha emanato l'allerta arancione in tutta la regione.

Pioggia e vento in tutto il territorio del Cosentino
Pioggia e vento in tutto il territorio del Cosentino. La città di Cosenza è sotto una pioggia fitta dalla scorsa notte e le temperature si sono notevolmente abbassate. La neve ha fatto la sua comparsa in Sila, in Presila e sull'appennino paolano. A Casali del Manco, così come a Castrovillari, è stata disposta la chiusura delle scuole per la giornata di oggi. Vento forte sulle coste tirrenica e jonica, interessate anche da pioggia a sprazzi.

E' stata riaperta ma solo ai mezzi leggeri la circolazione sull'autostrada A2 "del Mediterraneo" chiusa stamani per alcuni mezzi pesanti ribaltati dal forte vento. 

Le squadre Anas sono presenti sul posto per completare le operazioni di recupero dei mezzi e ripristinare in tempi brevi la circolazione. I veicoli leggeri in transito sulla carreggiata nord vengono deviati allo svincolo di Frascineto e rientrano allo svincolo di Morano Calabro attraverso il percorso alternativo della ex SS 19 Anas sconsiglia il traffico ai mezzi telonati, furgonati e caravan, in entrambe le direzioni tra gli svincoli di Sibari e Lagonegro. A causa del vento sono stati 4 i camion che si sono rovesciati. Un autista ha riportato lievi contusioni mentre gli altri tre sono rimasti illesi.

Molise. Cancellati collegamenti quotidiani con isole Tremiti
In Molise, sulla costa il mare in burrasca ha fatto cancellare il collegamento quotidiano da Termoli alle isole Tremiti. Torna la neve sopra gli 800 metri sugli appennin. Imbiancati, in provincia di Isernia, i comuni in quota: 20 centimetri di manto bianco si registrano a Capracotta (Is). La circolazione è, però, regolare grazie all'intervento di spazzaneve e spargisale.

A Roma giù alberi e cartelloni pubblicitari. Numerosi gli interventi della polizia locale
Stesso copione nelle regioni del centro. Nel Lazio, a Roma, sono 150 gli interventi effettuati dalla serata di ieri da parte delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale. Le maggiori criticità sono state causate dal forte vento e dalla caduta di alberi e cartelloni pubblicitari in varie zone della città Il maggior numero di segnalazioni hanno riguardato i municipi VIII e IX ed il quadrante sud-est. Tre auto sono rimaste danneggiate - a causa della caduta di un grosso tronco - nel quartiere di San Lorenzo.

Cadore. Masso colpisce rifugio: nessun ferito
Il maltempo - come abbiamo ricordato - non risparmia neppure le regioni del nord. Un enorme masso precipitato con una frana di sassi staccatasi dalle cime sopra San Vito di Cadore ha colpito stamani il rifugio Scotter-Palatini, a 1580 metri di quota. Non vi sono feriti. Nel rifugio c'era solo una dipendente, uscita pochi istanti prima che la sua stanza venisse colpita dal masso, e rimasta incolume. La roccia, del peso di diverse tonnellate, ha sfondato il tetto e devastato la parte posteriore della struttura.



Rfi: al centro sud attivati centri operativi
''In base al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile che prevede temporali e forti venti di burrasca, Rete Ferroviaria Italiana ha attivato per la giornata di oggi, i Centri operativi territoriali in Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, coordinati dalla Sala operativa centrale, per far fronte in maniera tempestiva a eventuali criticità e programmare attività di pronto intervento. Al momento è confermata la piena disponibilità di tutte le linee ferroviarie''. Lo comunica in una nota Rfi.

''I servizi commerciali delle imprese ferroviarie - continua la nota - potranno, in base al peggioramento delle condizioni meteo, essere eventualmente ridotti o subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo. Sono 150 le persone, fra operatori della circolazione, tecnici di Rfi e delle ditte appaltatrici, pronte a intervenire in caso di necessità per eseguire specifici controlli sull'infrastruttura e attività di monitoraggio sugli impianti ferroviari''.

''Fs Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando il sito web rfi.it, il giornale on line fsnews.it, ascoltando FSNews Radio, o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter di Fs'', conclude.

Da mercoledì nuova perturbazione, peggioramento su parte del Nord-est e al Centro
A metà settimana, più precisamente dal pomeriggio di mercoledì, un’altra perturbazione (la numero 5 del mese) raggiungerà l’Italia determinando un nuovo peggioramento su parte del Nord-Est e al Centro, per poi a fine giornata coinvolgere anche il Sud. Giovedì residuo maltempo sulle regioni meridionali; in giornata un nuovo fronte nuvoloso si addosserà alle Alpi con nuove precipitazioni nevose solo a quote medio-alte.