Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-04c238d0-6d4e-4e6a-8887-b54ef1c33071.html | rainews/live/ | true
MONDO

Afghanistan

Attacco all'hotel di Kabul terminato, "43 morti", i talebani rivendicano

126 persone tratte in salvo

Condividi
Sarebbero almeno 43 i morti nell'attacco rivendicato dai talebani all'hotel Intercontinental a Kabul, in Afghanistan. Lo riferisce l'emittente afghana Tolo News, citando "una fonte credibile" della sicurezza.  L'attacco si è concluso questa mattina dopo più di 12 ore di resistenza da parte del commando armato.     

Già in precedenza, la tv locale aveva parlato di 18 morti, riferendo che al momento dell'attacco nell'albergo si stava svolgendo una festa di fidanzamento. Il bilancio è molto più alto di quello diffuso dalle autorità, che avevano riportato almeno sei morti fra i civili nell'albergo, tra cui cinque afgani e uno straniero, e sei feriti.

L'Hotel Intercontinental di Kabul è stato assaltato nella serata di ieri da un gruppo di uomini armati. 

Sarebbero state tratte in salvo 126 persone, fra cui 41 stranieri.

I talebani afghani hanno rivendicato l'attacco sostenendo che esso ha provocato "decine di vittime fra nemici stranieri e loro mercenari". 

In un tweet in inglese il portavoce Zabihullah Mujahid ha precisato che l'operazione è stata condotta da 5 mujaheddin e che nell'albergo era in corso un incontro fra responsabili militari stranieri e personalità del governo afghano.