Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3421fa02-8722-4a19-a19c-184e95fbadc7.html | rainews/live/ | true
MONDO

Al confine con l'Iraq

Isis, Ong: in Siria jihadisti hanno decapitato 8 miliziani

L'Ondus riferisce che nell'est della Siria sono stati decapitati e poi crocifissi otto miliziani siriani anti-regime. Intanto in Iraq, a Mosul continuano i raid della coalizione internazionale

Condividi
Otto miliziani siriani anti-regime sono stati decapitati dall'Isis nell'est della Siria. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) che precisa che le decapitazioni sono avvenute ad Albukamal, al confine con l'Iraq. I cadaveri degli otto sono stati poi crocifissi.

Raid a Mosul
Continuano i raid della coalizione nella zona di Mosul, nella provincia irachena di Ninive. Almeno 32 jihadisti sunniti dello "Stato islamico" sono rimasti stati uccisi e i raid avrebbero distrutto otto mezzi utilizzati dall'organizzazione, alcuni dei quali carichi di armi. Lo "Stato islamico" ha conquistato Mosul, seconda città dell'Iraq, nel corso della vasta offensiva dello scorso giugno.