Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3860be1b-242e-4088-ab8a-1e3231c1e637.html | rainews/live/ | true
MONDO

Malpensa

Terrorismo. Digos Milano arresta donna ricercata in Francia: è una marocchina naturalizzata italiana

Condividi
Polizia a Parigi (Archivio)
Gli agenti della della Sezione antiterrorismo internazionale della Digos di Milano e personale della Polizia di Frontiera aerea dello scalo di Milano Malpensa, hanno eseguito un mandato di arresto europeo emesso ieri dalla Corte d'Appello di Parigi nei confronti di R.M., marocchina naturalizzata italiana di 35 anni, ritenuta responsabile dalle Autorità francesi di aver partecipato ad un'associazione criminale attiva nella preparazione di atti di terrorismo.

La donna ha dato la sua disponibilità a essere estradata in Francia dopo essere stata arrestata su mandato d'arresto europeo emesso dalla Francia: era andata in Siria a combattere con i suoi tre figli minori. Si era innamorata di un esponente dell'Isis conosciuto su Internet.   

Oggi è stato convalidato l'arresto e il 29 dicembre si terrà l'udienza per l'estradizione. Sentita anche dal pm responsabile dell'Antiterrorismo della Procura di Milano, Alberto Nobili, la donna ha ripercorso il suo viaggio in Siria fino a quando il marito è andata a riprendersela.   

Insieme ai tre figli piccoli, la coppia è stata rintracciata all'aeroporto di Malpensa dagli agenti della Digos della Questura di Milano.

La donna ha raccontato di situazioni di vita insostenibili in Siria e di aver pertanto contattato il marito perché andasse a riprendere lei e i figli. La coppia vive a Juan les Pins, sulla Costa azzurra.   

I figli, nessuno dei quali ha più di dieci anni, sono stati affidati al padre.   

Vi è il sospetto che li avesse portati per farli reclutare nell'esercito del sedicente Stato islamico.