Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-38624b46-768e-4a55-8b63-8b48372278e7.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L'Expo delle idee

Mattarella: "Expo, momento di grande responsabilità, una sfida che non può andare delusa"

"Occasione feconda con cui l'Italia può rafforzare il proprio capitale sociale": così il capo dello Stato Sergio Mattarella definisce l'esposizione universale sull'alimentazione, nell'evento preparatorio di Firenze. Poi, il monito sulla corruzione: "La pubblica amministazione agisca con tenacia e trasparenza"

Condividi
"L'intera Italia guarda ad Expo. E' un occasione di responsabilità per il Paese", dice il presidente della Repubblica, nel suo intervento all'Expo delle Idee a Firenze. L'ultimo appuntamento, prima dell'apertura dell'esposizione universale sull'alimentazione a Milano, il primo maggio.

Ed è forte l'appello che il capo dello Stato rivolge alle istituzioni: "Abbiamo una grande responsabilità e il compito deve essere esercitato con il massimo impegno, perché quella dell'Expo è una sfida che non può andare delusa". 

Non manca un monito sulla corruzione: "La pubblica amministrazione agisca con tenacia e trasparenza". 

"Bellezza, saper fare". Mattarella declina con queste parole il patrimonio che l'Italia offre al mondo, con l'Expo. Una "bellezza che stride con la terra dei fuochi, emblema del degrado", scandisce il presidente della Repubblica, prima di evocare "il più grande patrimonio artistico al mondo e la cultura del cibo". Risorse che, "unite al saper fare, al gusto dell'innovazione e ai talenti, possono rilanciare il paese".

Evoca il "coraggio della disconinuità", per "forti innovazioni", il presidente della Repubblica, per costruire un "modello di buone pratiche" per l'evento Expo. 

"Se il risultato dell'esposizione sarà positivo, se ne avvantaggerà il capitale sociale del paese, con la creazione di nuovi saperi", conclude Mattarella.