Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-38f14e9d-caf5-4976-91e9-a5e04bbe38f2.html | rainews/live/ | true
MONDO

"L'Europa torni a essere la madre Europa"

Migranti, Papa Francesco: "Ricevere i forestieri è un comandamento della Bibbia"

Il Pontefice invita i paesi europei ad accogliere i profughi e conferma il suo invito: ogni parrocchia e convento accolga due famiglie. Già individuate quelle da ospitare in Vaticano

Condividi
Papa Francesco (Vincenzo Pinto - Afp)
Città del Vaticano
“Viene un rifugiato con le misure di sicurezza di ogni tipo e bisogna riceverlo perché è un comandamento della Bibbia. Mosé lo dice al suo popolo: ricevi il forestiero perché anche voi foste forestieri in Egitto, no?". Intervistato dalla radio cattolica portoghese Renascenca, Papa Francesco torna a parlare dell’emergenza immigrazione e ribadisce la sua posizione: ogni parrocchia e convento accolga due famiglie di migranti.

Già individuate le famiglie da ospitare in Vaticano
Il Papa conferma che il Vaticano ha già individuato due famiglie di profughi da ospitare (“Quanto rimarranno? "Quanto il Signore desidera") e spiega la sua proposta. "Ogni parrocchia, ogni istituto religioso, ogni monastero accolga una famiglia – afferma - Una famiglia, non una persona”.

"È vero che le condizioni di sicurezza non sono le stesse di altre epoche" 
Una famiglia, aggiunge, con garanzie di sicurezza in modo che non ci siano infiltrazioni di altro tipo perché – concede - "è vero" che "le condizioni di sicurezza territoriale oggi non sono le stesse di altre epoche, è vero che abbiamo a 400 chilometri dalla Sicilia una guerriglia terrorista estremamente crudele", per cui "il pericolo di infiltrazioni c'è". “Quando dico che una parrocchia accolga una famiglia - prosegue Francesco - non dico che devono vivere nella canonica, nella casa parrocchiale, ma che tutta la comunità parrocchiale veda se c'è un luogo, un luogo del collegio o, nel peggiore dei casi, che venga accolta in un appartamento modesto per questa famiglia, perciò che abbiano un tetto, che siano accolti e che li si integri nella comunità parrocchiale”.  

"Se un convento lavora come un hotel paghi le imposte" 
“Ci sono conventi che sono quasi vuoti", aggiunge il Pontefice. “Alcune congregazioni dicono: no, ora che il convento è vuoto, faremo un hotel, un albergo, e possiamo ricevere gente, e con ciò ci manteniamo e guadagniamo denaro – spiega - Bene, se desideri questo, paga le imposte. Un collegio religioso è esente dalle imposte perché religioso, però se lavora come un hotel che paghi le imposte come chiunque altro. Altrimenti l'affare non è molto sano".

"L'Europa torni a essere la madre Europa" 
Quanto all’Unione Europea, secondo il Papa "la grande sfida per l'Europa è tornare ad essere la madre Europa". Oggi invece, a causa della crisi demografica, è diventata "nonna Europa". E prosegue: "Giustamente quando c'è uno spazio vuoto, la gente cerca di riempirlo: se un paese non ha figli, i migranti vengono ad occuparne il posto".