Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3a7748fb-f5e6-4b37-8d23-851340057e78.html | rainews/live/ | true
MONDO

436 voti a favore e 34 contrari

Eutanasia. L'Assemblea nazionale francese dice sì alla legge sul fine vita

La norma propone una "sedazione profonda e continua" per i pazienti in fase terminale

Condividi
Via libera dell'Assemblea Nazionale francese alla proposta di legge sul fine vita, che propone una "sedazione profonda e continua" per i pazienti in fase terminale. L'Assemblée Nationale ha approvato il testo di legge a larghissima maggioranza, con 436 voti a favore e 34 contrari.

"Sedazione profonda e continua"
La proposta di legge presentata dai deputati Alain Claeys (Partito socialista) e Jean Leonetti (neogollisti, Ump) completa le disposizioni della legge Jean Leonetti del 2005, prevedendo una "sedazione profonda e continua" per i pazienti in fase terminale.  

Vincolanti le direttive del paziente
Il testo rende vincolanti le "direttive" dettate dal paziente per rifiutare l'accanimento terapeutico. "Dormire prima di morire per non soffrire": questo, in sintesi, lo spirito del
nuovo progetto legislativo, secondo quanto riferito dallo stesso Jean Leonetti.

La protesta
Il voto nell'emiciclo è stato turbato da un breve incidente. Ignoti hanno gettato nelle tribune dei deputati della gauche volantini con la scritta: 'No all'eutanasia', 'R come
resistenza'" suscitando la reazione del presidente dell'Assemblea, Claude Bartolone.