Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3ba34ca5-d1b7-4282-9f61-a4226d195df2.html | rainews/live/ | true
POLITICA

"Lopalco nuovo assessore alla Sanità"

Regionali, Emiliano: "Governiamo meglio degli altri, i pugliesi non sono ideologici"

"Ho una responsabilità enorme, devo gestire voti che non sono del Pd o miei, ma di chi ha anche votato il meno peggio  ha detto il presidente della Puglia riconfermato. "Pronto ad ogni apporto dal M5s, purché rispettoso"

Condividi
"Evidentemente governiamo meglio degli altri sbagliando forse meno e i pugliesi non sono ideologici, non vanno dietro a Salvini, Meloni, Zingaretti". Così il presidente della Puglia riconfermato Michele Emiliano ad Agorà su Rai3. "Ho una responsabilità enorme, devo gestire voti che non sono del Pd o miei, ma di chi ha anche votato il meno peggio, perché no", ha rimarcato.

Lopalco assessore alla Sanità
L'epidemiologo Pierluigi Lopalco,capo della task force pugliese costituita dalla Regione per affrontare l'emergenza Coronavirus, entrerà nel consiglio regionale spinto da quasi 15mila voti ottenuti. Il neo confermato governatore Emiliano, gli affiderà la delega alla Sanità, come annunciato in campagna elettorale. Lopalco è primo nella lista civica "Con" nella circoscrizione di Bari.

"Pronto ad ogni apporto dal M5s, purché sia rispettoso"
"Sono pronto, sulla base di un programma, a qualunque tipo di apporto da parte del M5s, purché sia rispettoso. Perché in campagna elettorale sono stato spesso colpito sul piano personale, cosa che non ha mai fatto Raffaele Fitto che è stato correttissimo. Però il mio animo è incapace di qualunque tipo di rancore" e "vorrei ricominciare da capo,vorrei dire ancora una volta sì al M5s, ma con rispetto" ha detto Emiliano, parlando con i giornalisti.

"Il popolo pugliese ha perdonato gli errori commessi"
"A gennaio ero certo che avremmo perso. Tutti i sondaggisti mi davano giù, anche se la mia gente mi teneva su. Quando tutti sono unanimi, e quando qualche errore, anche pesante, l'hai compiuto, e quando la tua coalizione assume con goduria atteggiamenti tafazziani, cosa vuoi che uno pensi? Qui perdo, e la fifa sale". Così il riconfermato governatore della Puglia Michele Emiliano, in una intervista al Fatto Quotidiano.    "Fitto - aggiunge - era il migliore candidato che il centrodestra avesse nel paniere". Emiliano risponde sulle assunzioni firmate in campagna elettorale ("erano definite e io sono l'assessore alla Sanità") e sulla quantità di liste a suo sostegno: "La mia maggioranza è larga, utilmente allargata oltre i confini di un singolo partito". Il presidente, che ringrazia Vendola per il suo aiuto, manda "un biglietto d'auguri per Renzi e per Salvini sentito come non mai".   

"Oggi - dice ancora - inizia la nuova primavera. Con me, con la Puglia che ha rialzato la testa, ce l'ha fatta e ce la fa. E si farà sentire". Non litigherà subito con il Pd: "Non sono più iscritto al partito ma so quanto sia importante e quanto rilevante sia divenuta la figura di Zingaretti" mentre Conte "è il mio presidente". Emiliano ribadisce di aver commesso errori:"Faremo tesoro di quel che non è andato bene. Il popolo pugliese ci ha perdonati offrendoci questa fiducia, questo tributo per certi aspetti strabiliante. Ha perdonato gli errori commessi e dai quali dobbiamo ripartire. Dobbiamo correggerli subito".