Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3bba895f-899e-4e51-b1dd-439aa07f1e88.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Borse europee deboli, Wall Street in negativo

I listini del Vecchio Continente restano deboli e incerti. Il migliore, quello di Parigi, guadagna lo 0,34%. Milano è quasi piatta.

Condividi
di Michela Coricelli
L'apertura  negativa di Wall Street (Dow Jones - 0,41% e Nasdaq - 0,42%) non aiuta le borse europee.

I listini del Vecchio Continente restano deboli e incerti. Il migliore, quello di Parigi, guadagna lo 0,34%. Milano è quasi piatta.

Si respira un clima di attesa e cautela: i riflettori sono già accesi sulla riunione della Bce di domani, a Cipro. Dal vertice dovrebbero emergere nuovi dettagli sul quantitative easing, il piano di acquisto diretto di titoli di Stato lanciato dalla Banca centrale europea.
 
Tra i titoli migliori del Ftse Mib, alcuni bancari (Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Monte dei Paschi, Popolare di Milano), oltre a World Duty Free e Yoox. In calo invece Atlantia, Mediaset, Mediolanum e Luxottica.
 
Lo spread tra Btp italiano e Bund tedesco si mantiene stabile, a 102 punti base, con il rendimento dei nostri titoli decennali all'1,38%.
L'euro si scambia a 1,1123 dollari, il lieve calo.
 
In serata si attende la pubblicazione del Beige Book della Federal Reserve: una vera e propria istantanea dell'economia americana.

(Aggiornamento delle 15:44)