Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3bcdc93e-2d52-4ffb-bd45-3356e15c9501.html | rainews/live/ | true
MONDO

Rio chiude il Pan di Zucchero

Coronavirus, Brasile: un morto a San Paolo, emergenza in città

Sono 234 i casi ufficiali di contagio. Dichiarato lo stato di emergenza limitatamente alle due più grandi metropoli

Condividi
Il ministero della Sanità brasiliano ha confermato il primo decesso da coronavirus. La vittima è un uomo di 62 anni affetto da altre gravi patologie, deceduto nello stato di San Paolo. Secondo gli ultimi dati diffusi, in Brasile sono stati registrati 234 casi di contagio.

Emergenza nello stato di Rio e città di San Paolo
Intanto il governatore dello Stato di Rio de Janeiro, Wilson Witzel, e il sindaco di San Paolo, Bruno Covas, hanno dichiarato una "situazione d'emergenza" per la diffusione del nuovo coronavirus. Il Pan di Zucchero, luogo simbolo carioca, è stato chiuso ai turisti, mentre per ora resta visitabile il Cristo redentore, hanno riferito i media brasiliani.

Il governatore Witzel ha ordinato la sospensione di eventi sportivi, spettacoli, cinema, teatri, visite nelle carceri e ai malati di Covid-19 negli ospedali, scuole statali, pullman che collegano ad altri Stati, per 15 giorni.

"Stiamo cercando di evitare quel che è accaduto in altri Paesi con molti morti, come Italia e Spagna", ha detto Witzel, aggiungendo che bar e ristoranti saranno operativi al 30%, le palestre saranno chiuse, treni e mezzi pubblici circoleranno al 50%, aerei e crociere da Stati o Paesi con casi di coronavirus non potranno più atterrare o attraccare a Rio.