Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-3bf82e0a-3352-4636-a33c-5dee4f110246.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, anticipo diciottesima giornata

Un super Icardi trascina l'Inter: al 'Meazza' Lazio affondata 3-0

Tutto nella ripresa: apre Banega, poi grande doppietta dell'argentino che centra anche una traversa. Ottimo primo tempo dei biancocelesti, che però scompaiono nella ripresa. Per i nerazzurri è la terza vittoria di fila 

Condividi
di Gianluca Luceri
Maurito Icardi (doppietta) riapre le ali e la vendetta dell’ex Pioli si abbatte sulla Lazio, bella a metà: al Meazza finisce 3-0 per l’Inter il secondo anticipo della diciottesima giornata. Dopo mesi tormentati (eufemismo), i nerazzurri centrano la terza vittoria consecutiva e si regalano un Natale ‘quasi’ sereno. La zona Champions non è più così lontana…

Inizio aggressivo dei biancocelesti, che dopo appena trenta secondi costruiscono la prima palla-gol: Handanovic si oppone al diagonale di Immobile, il secondo tentativo di Lulic viene murato dalla difesa nerazzurra. Giocano bene gli ospiti, che al 19’ si rendono ancora minacciosi con il destro angolato (ma non potente) di Immobile: Handanovic ci mette un’altra pezza. Sette giri di lancette (26’) e stavolta tocca a Felipe Anderson, con uno splendido assolo, seminare il panico nelle file avversarie: il brasiliano però esita troppo nel concludere e quando lo fa, il pallone s’infrange sulla sagoma di D’Ambrosio. Inter in difficoltà e mai incisiva davanti: non spaventano Marchetti i tiri (centrali) di Brozovic e Banega. 

Ma siccome il calcio è strano, il secondo tempo racconta tutta un’altra partita. I padroni di casa riescono dagli spogliatoi con ben altro piglio e l’ottima Lazio dei primi 45’, improvvisamente, evapora. Icardi cerca il gol da terra senza successo (53’), a ruota l’Inter colpisce con Banega (54’): randellata dalla distanza che si infila là dove Marchetti non può arrivare. Il tempo di mettere la palla al centro ed ecco il raddoppio (56’): cross dalla destra di D’Ambrosio e spizzata aerea vincente di Icardi, che anticipa una disattenta retroguardia biancoceleste. La Lazio scompare e l’Inter cala il tris: punizione di Banega, Icardi si libera della marcatura e da centro area non perdona (65’). Per l’argentino 14.ma rete stagionale e primato solitario nella classifica dei bomber. Nel finale, la squadra di Inzaghi rischia anche la quaterna: potrebbe far male Candreva (73’), altro grande ex, mentre è la traversa a negare ad un indemoniato Icardi la gioia della tripletta (82’). Con Lombardi, all’85’, l’unica chance laziale della ripresa: Handanovic dice no. Game over.