Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-6fbfdcaf-0a57-4647-96db-e7c9f0f328b2.html | rainews/live/ | true
MONDO

Terrorismo

Spagna: fermati sette presunti jihadisti nel sud est del Paese

I fermi nelle province di Alicante e Valencia e nella città autonoma di Ceuta. I sette sono sospettati per presunti collegamenti con i gruppi jihadisti Fronte al Nusra e Stato. L'indagine era iniziata nel 2014.
 

Condividi
Sette persone sono state fermate in diverse località del sud-est della Spagna per presunti collegamenti con i gruppi jihadisti Fronte al Nusra e Stato islamico. Lo ha riferito il ministero dell'Interno a conclusione di una lunga indagine. I fermi sono stati effettuati nelle province di Alicante e Valencia, nell'est, e nella città autonoma di Ceuta, situata nel Nord Africa e circondata dal Marocco.

Cinque dei sospettati sono di nazionalità spagnola e di origine siriana, giordana e marocchina, mentre gli altri due, residenti in Spagna, sono un siriano e un marocchino.

Un'indagine di polizia, che ha avuto inizio nel 2014 , ha consentito lo smantellamento di una cellula i cui membri sono integrati nella struttura esterna delle organizzazioni terroristiche di carattere jihadista ubicato nella zona siro- iracheno di Jabhat Nusra ( gennaio) , e ISIS per sostenere la loro attività terroristiche con materiale logistico, dice la nota . Con l'arresto di questi sei presunti jihadisti , il numero di persone arrestate in Spagna nel 2015 e il 2016 legato a questo tipo di terrorismo sale a 82 , secondo il Ministero degli Interni .