Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-706725d9-5c11-41b1-9645-a79c3d3c3803.html | rainews/live/ | true
MONDO

Usa 2016

Hillary Clinton, una donna per la storia?

Condividi
Hillary Clinton (GettyImages)
Il curriculum di Hillary Diane Rodham Clinton è pesante. Ha 69 anni, è nata a Chicago il 26 ottobre 1947, figlia di un dirigente d’industria e di una casalinga. Si laurea in Scienze politiche al Wellesley College, entra poi alla Yale Law School dove diventa avvocato. Conosce nel 1971 Bill Clinton, 4 anni dopo si sposano. Nel 1980 nasce la figlia Chelsea. Con la vittoria del marito entra alla Casa Bianca come prima first lady laureata e con una carriera alle spalle (Bill è stato presidente dal 1993 al 2001).

Dopo lo scandalo del ’98 (caso Lewinsky), nel 2000 Hillary diventa senatrice dello Stato di New York. Viene nominata da Barack Obama nel 2009 Segretario di Stato, carica che ricopre fino al 2013. I detrattori l’accusano di essere vicina ai poteri forti e Wall Street, pertanto ‘out of touch’ (fuori dalla realtà). Ma lei ha parlato alla classe media, presentandosi come l’unica che porterà avanti i progressi della presidenza Obama sul fronte della ripresa, dei diritti civili e della diplomazia. La prima presidente donna e nonna. La figlia Chelsea ha avuto due figli: Charlotte e il piccolo Aidan.

Secondo alcuni osservatori, in politica estera Hillary è diventata un falco, dopo la sfida persa con Barack Obama nel 2008, con il mandato a capo del dipartimento di Stato.

Sempre in prima fila sul fronte dei diritti delle donne, è determinata, con gran forza di volontà, ambizione e spirito di indipendenza.