Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-7070ba4d-1741-431a-ab41-3d1f8665f9e6.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Cassino (Fr)

Distruggono il giardino dedicato a Roberto Mancini, il poliziotto che indagò sulla Terra dei Fuochi

L'atto di vandalismo nel secondo anniversario della morte di Mancini

Condividi
Distrutto a Cassino il Giardino del Senso Civico dedicato a Roberto Mancini, il poliziotto eroe che per primo ha indagato sulla 'Terra dei Fuochi', e inaugurato lo scorso 15 aprile alla presenza della vedova. Ignoti gli autori del raid che nella villa comunale hanno distrutto le mani in gesso realizzate dagli allievi del liceo artistico di Cassino per rappresentare le vite spezzate dai rifiuti tossici in Italia e nella 'terra dei fuochi'.

I vandali hanno agito nel giorno del secondo anniversario della morte del sostituto commissario, medaglia d'oro al valor civile, e a poche centinaia di metri dalla sede della banca che Mancini con le sue indagini non ha mai fatto aprire, scoprendo interessi della camorra. Sull'episodio indagano gli agenti del Commissariato di Cassino.