Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-70b5505c-8a4a-4b23-8ba5-85363124d248.html | rainews/live/ | true
SPORT

La piattaforma sotto osservazione

Agcom: monitoraggio su Dazn, interventi se necessario

 Saranno oggetto di una costante attenzione dell’Autorità, i temi della qualità del servizio offerto agli abbonati.

Condividi
Il Consiglio di Agcom, nella riunione di oggi, si è occupato della questione della trasmissione delle partite del campionato di calcio di serie A 2021-22 sulla piattaforma Dazn. Per l'Agenzia è un obbligo intervenire a fronte di altri disservizi. 

 Ad oggi si sono svolti due incontri tecnici con Dazn e tutti gli operatori a cui ne seguirà un altro il 30, dopo la seconda giornata di campionato, come ricorda in una nota l'Agcom. In un comunicato si precisa che "restano aperti, e saranno oggetto di una costante attenzione dell’Autorità, i temi della qualità del servizio offerto agli abbonati, dell’incremento dell’informazione e della tutela dei singoli consumatori, e della pari opportunità di tutti gli operatori di poter distribuire lo streaming delle partite alle medesime condizioni di qualità e velocità. Agcom si riserva di intervenire con appositi provvedimenti, anche di urgenza, ove ve ne fosse la necessità".

Come si ricorderà, lo scorso 24 giugno l'Autorità aveva adottato un atto di indirizzo richiamando tutti gli operatori alla necessità di evitare, in occasione della trasmissione delle partite di
calcio, un sovraccarico della rete, tale da bloccare o comunque da rallentare il traffico dei dati da parte della generalità degli utenti, anche compromettendo lo svolgimento di servizi essenziali.

"A seguito di quell'atto di indirizzo, Dazn ha realizzato una serie di infrastrutture che ad oggi hanno contribuito ad evitare la congestione della Rete", sottolinea l'Agcom. "Con ciò, peraltro, la piattaforma ha accettato l'indirizzo e la vigilanza dell'Autorità" conclude.