Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-a2b3b4c7-4bd8-4600-bf11-258f3621c5d3.html | rainews/live/ | true
MONDO

"Royalist Marketplace", aperto in aprile è stato chiuso ieri

Facebook annuncia causa contro l'ordine della Thailandia di chiudere un gruppo

Nel gruppo, con più di un milione di membri, attivisti pro-democrazia discutono della monarchia

Condividi
Facebook intraprenderà un'azione legale in Thailandia, contro l'ordine del governo di rimuovere un gruppo sul social in cui attivisti pro-democrazia discutono della monarchia, argomento tabù nel Paese. Il gruppo, chiuso ieri, si chiama "Royalist Marketplace", è stato aperto lo scorso aprile e conta oltre un milione di membri.   

Un portavoce di Facebook ha dichiarato che la società è stata"costretta" dal governo a rimuovere il gruppo. "Richieste come questa sono gravi, violano la legge internazionale sui diritti umani e hanno un effetto negativo sulla capacità delle persone di esprimersi", ha detto il social network. "Lavoriamo per proteggere e difendere i diritti di tutti gli utenti di Interne te ci prepariamo a contestare legalmente questa richiesta".