Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-a8f6e79f-61d4-4df5-a358-8bfce7ef32fe.html | rainews/live/ | true
MONDO

Usa

Texas, sparatoria in un liceo di Santa Fe: almeno 8 morti, arrestato l'autore

La scuola ha fatto sapere di aver dichiarato lo stato di lockdown, mentre testimoni hanno raccontato a Cnn di aver visto un uomo armato entrare in una classe e iniziare a sparare

Condividi

Almeno otto persone sono morte in una sparatoria avvenuta in un liceo di Santa Fe, nel Texas. Lo ha riferito l'emittente televisiva ABC13, che cita la conferma della polizia. L'aggressore è stato arrestato. Secondo altre fonti, le vittime potrebbero essere dieci.

In precedenza, la scuola aveva fatto sapere di aver dichiarato lo stato di lockdown, mentre testimoni hanno raccontato a Cnn di aver visto un uomo armato entrare in una classe e iniziare a sparare. Una seconda persona è stata fermata, rende noto la polizia.

"Sparatoria in una scuola nel Texas. Le prime notizie non sembrano nuovo. Dio benedica tutti", è il tweet che ha scritto il presidente americano Donald Trump sull'assalto armato avvenuto nel liceo a Santa Fe, vicino a Houston.


Trump: "Determinato a fare tutto per fermare le sparatorie"
"Sono determinato a fare tutto ciò che è in mio potere per fermare le sparatorie", ha quindi dichiarato Trump. Il presidente ha aggiunto che  "Sono in corso perquisizioni per verificare la presenza di altri studenti feriti o nascosti nell'istituto e che non ci siano ordigni", ha concluso Trump che ha espresso "condoglianze e preghiere per le vittime".

Il post del liceo in lockdown
Questa mattina si è verificato un incidente nella scuola superiore che ha coinvolto uno sparatore attivo. Il distretto ha iniziato un lockdown (la procedura di isolamento per mettere al sicuro gli ospiti di un edificio da una sparatoria, ndr)", ha scritto l'istituto sulla propria pagina Facebook. La polizia è accorsa sul posto e ha circondato la scuola, che si trova a una cinquantina di km a sudest da Houston. 


Sparatoria cominciata dopo esercitazione ad hoc
Gli spari sono cominciati cinque minuti dopo un'esercitazione anti sparatoria: lo ha raccontato in un contatto telefonico con la Cnn Angelica Martinez, una studentessa della scuola superiore di Santa Fe. "La giornata era cominciata normalmente, avevamo finito la prima ora e poi  scattata l'esercitazione anti sparatoria, ma cinque minuti dopo abbiamo sentito dei colpi", ha detto la ragazza, che ora si trova al sicuro.