Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-a9e00f3c-7c67-452e-8d8b-018d9be34474.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Vertice stato-regioni su misure restrittive

Merkel: con vaccini più veloci c'è luce a fine tunnel

La Germania è entrata in una "nuova pandemia" a causa della diffusione delle varianti del covid-19, ha detto Angela Merkel annunciando misure restrittive più severe. Dopo vertice-maratona con i leader regionali predisposto lockdown fino a oltre Pasqua

Condividi
"C'è la luce alla fine del tunnel. E diventerà via via più chiara". Lo ha assicurato la cancelliera tedesca Angela Merkel, che in un incontro virtuale con il gruppo parlamentare dell'Unione ha chiesto sostegno alle misure anticovid annunciate in nottata ai colleghi parlamentari. Tanto più bassi saranno i casi di contagio, tanto più efficace sarà l'effetto del vaccino sulla pandemia, ha aggiunto. E nelle prossime settimane, con il coinvolgimento dei medici di base, la campagna vaccinale procederà più velocemente, ha assicurato.

"Evitare collasso ospedali"
"Il carico degli ospedali negli altri Paesi è estremo. Questo io vorrei  risparmiarcelo". Con queste parole la cancelliera tedesca Angela Merkel ha chiesto sostegno alle misure annunciate in nottata contro il Covid, parlando al gruppo parlamentare dell'Unione, secondo quanto riportano fonti citate dalla Dpa. Il lockdown rafforzato per i giorni di Pasqua ha suscitato forti polemiche in Germania, e la cancelliera ha giustificato le decisioni, ribadendo ancora una volta la gravità della situazione, a causa della crescita esponenziale del contagio.

Germania in lockdown
La Germania estenderà il suo lockdown fino al 18 aprile e chiede ai cittadini di restare a casa. In una conferenza stampa in piena notte, al termine di un incontro di 11 ore con i presidenti dei 16 Lander, la cancelliera Angela Mekel definisce la situazione sul fronte Covid "molto seria" e dice stop alle progressive riaperture. Le varianti del virus hanno spinto verso l'alto il numero dei contagi e la preoccupazione e che la situazione ospedaliera possa collassare.  "I numeri stanno crescendo esponenzialmente a causa della variante inglese", ha sottolineato Merkel, e il rischio è che la recrudescenza del virus possa far fallire la campagna vaccinale.

Per questo i tedeschi devono prepararsi a una Pasqua in lockdown. Tra l'1 e il 5 aprile i contatti andranno ridotti al minimo indispensabile e resteranno aperti soltanto i negozi di alimentari. Alle chiese sarà chiesto di celebrare le proprie funzioni online. Sono sconsigliati tutti i viaggi all'estero e chiunque rientrerà nel Paese in aereo dovrà essere testato prima del volo. Per combattere la pandemia, la vita pubblica, economica e privata in Germania sarà 'congelata' durante la Pasqua come mai prima durante la crisi. A questo scopo, il giovedì santo e il sabato santo saranno definiti come giorni feriali una tantum, con ampie restrizioni di contatto. I negozi di alimentari rimarranno aperti solo il sabato santo. Nei lander con maggiore incidenza di infezioni le restrizioni attuali saranno ulteriormente inasprite. Tra le misure previste ci sono l'introduzione del coprifuoco e l'obbligo per i passeggeri di indossare le mascherine anche nelle auto private.

Batzing (Conferenza episcopale): Pasqua è la festa più importante
In Germania la conferenza Stato-Regioni, che ha deciso in nottata le nuove misure anti-covid, ha invitato le chiese tedesche a celebrare la messa pasquale "soltanto on line", per contenere i contagi in un momento di crescita esponenziale. Ma questa posizione ha incontrato resistenza: "la richiesta ci ha sorpreso", hanno fatto sapere i vertici della chiesa cattolica e di quella evangelica. "Pasqua è la festa cristiana più importante, non un'occasione marginale, e non vogliamo rinunciarci", ha detto il capo della conferenza episcopale Georg Batzing.