Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-aa7b2970-8716-432a-aa14-21ff651960e5.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Palazzo Chigi

Legge di Stabilità, Renzi: "Sarà manovra da 23-24 mld"

Lo ha detto il premier nel corso dell'incontro con i rappresentati di Polizia e Cocer ai quali ha annunciato lo sblocco salariale

Condividi
Roma
La Legge di Stabilità conterrà una manovra da 23-24 miliardi. E' l'annuncio, secondo fonti sindacali, fatto dal premier Matteo Renzi durante l'incontro con i rappresentanti di Polizia e dei Cocer, ai quali ha indicato anche le grandi linee di intervento. In particolare nel corso della riunione di Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha garantito anche lo sblocco del tetto salariale delle forze di polizia e dei militari, che sarà contenuto nella legge di stabilità che verrà approvata dal Consiglio dei ministri il prossimo 15 ottobre. 

Il recupero di un miliardo di euro per lo sblocco salariale ha detto Renzi - a quanto riferiscono fonti sindacali - è un sacrificio e a fronte di questo ora è necessaria una razionalizzazione del comparto: è impensabile avere forze che fanno le stesse cose. Le voci circolate in questi giorni su possibili soppressioni, ad esempio del Corpo forestale, sono, ha sottolineato sempre il premier, prive di fondamento, ma il Governo vuole intervenire ed un tavolo sulla materia sarà aperto presso il ministero della Funzione pubblica. Il Paese, ha ribadito Renzi, non può più sopportare sprechi di risorse. 

Renzi ha ribadito che il Governo vuole sbloccare il tetto salariale delle forze dell'ordine e dei militari dal 2015 in maniera strutturale e il ministro dell'Interno, Angelino Alfano ha aggiunto che si lavora anche per anticipare a dicembre lo sblocco. Il premier avrebbe poi anche ricordato al Cocer che lo sciopero è fuori dalle regole.

Siap: soddisfatti da incontro
"Siamo particolarmente soddisfatti, sia per l'approccio sia per l'apertura al confronto". Così il segretario del Siap Giuseppe Tiani ha commentato l'incontro a palazzo Chigi. "Renzi - afferma Tiani - è stato chiaro ed esplicito nell'affermare che lo sblocco salariale per il nostro comparto sarà previsto nella legge di stabilità. Siamo dunque molto soddisfatti sia per l'approccio del premier verso il mondo sindacale e dei Cocer sia per i toni d'apertura al confronto". "Riteniamo che questo tipo di approccio - conclude Tiani - sia quello giusto e siamo pronti ad aprire un tavolo alla Funzione pubblica sulla razionalizzazione delle forze di polizia".