Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-aa94c474-7a87-4d9f-bb5b-8effda6b3514.html | rainews/live/ | true
TECH

Google lancia la sfida con Youtube Shorts

TikTok propone agli Stati Uniti 'soluzione definitiva' per le questioni di sicurezza

ByteDance, proprietaria dell'app, annuncia di aver interpellato ufficialmente dil Dipartimento di Stato americano, mentre sembra in dirittura d'arrivo l'accordo di TikTok con Oracle - il cui fondatore è tra i più grandi sostenitori di Trump. Cresce la concorrenza delle grandi aziende tech all'app cinese 

Condividi
TikTok ha presentato una proposta al governo degli Stati Uniti per risolvere i problemi di sicurezza. Lo ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua, citando una dichiarazione di ByteDance, azienda titolare della piattaforma di social networking per la condivisione di video.

"Possiamo confermare di aver presentato una proposta al Dipartimento del Tesoro che riteniamo possa risolvere i problemi di sicurezza che ha sollevato l'amministrazione" ha affermato Xinhua citando ByteDance. "Questa proposta ci consentirebbe di continuare a sostenere la nostra comunità di 100 milioni di persone negli Stati Uniti che amano TikTok per la connessione e l'intrattenimento e le centinaia di migliaia di proprietari e creatori di piccole imprese che si affidano a TikTok".

In Cina 600 milioni di utenti
Se negli Stati Uniti TikTok vanta 100 milioni di utenti, la sua versione per il mercato cinese, Douyin, aveva già raggiunto i 600 milioni di utenti attivi giornalieri ad agosto, il 50% in più rispetto ai 400 milioni di inizio anno, ha reso noto la  stessa ByteDance, proprietaria di entrambe le app.

Douyin ha generato 41,7 miliardi di yuan (6,1 miliardi di dollari) di introiti per 22 milioni di creatori di contenuti nell'ultimo anno e l'azienda ha annunciato di essere pronta a spendere 1,5 miliardi di dollari per raddoppiare la cifra nei prossimi 12 mesi, ha dichiarato Kelly Zhang, Ceo di ByteDance China, riferito da Bloomberg.

La complicata messa al bando
Rifiutata da ByteDance l'offerta Microsoft, ora gli occhi sono puntati su Oracle, che dovrebbe diventare un non meglio precisato 'partner affidabile' di TikTok negli Stati Uniti. Lunedì il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, ha detto a  Cnbc che il governo ha ricevuto una proposta che renderebbe Oracle "partner tecnologico" di TikTok per una società con sede negli Stati Uniti e creare 25.000 nuovi posti di lavoro.  Oracle ha poi confermato di far parte della proposta presentata da ByteDance al dipartimento del Tesoro.  Un ordine esecutivo del presidente Donald Trump del 6 agosto scorso stabilisce che TikTok - accusata di spionaggio a vantaggio del governo cinese -  sarà vietata negli Stati Uniti se non sarà venduta a una società americana entro il 20 settembre.

Sostenitore del presidente
Mentre Oracle cerca l'approvazione degli Stati Uniti per una partnership storica con TikTok, negli Stati Uniti gli osservatori sostengono che si intensificheranno i rapporti politici di Donald Trump con il presidente e co-fondatore di Oracle, Larry Ellison, afferma Cnn Business.

Uno degli uomini più ricchi del mondo, Ellison ha costruito solidi ponti con Trump, si è espresso pubblicamente in sostegno del capo della Casa Bianca e, secondo quanto riferisce la fonte Usa, ha ospitato un'importante raccolta fondi per la sua rielezione, con donatori che hanno sborsato 100 mila dollari per giocare a golf con Trump.

Avanza la concorrenza: Facebook, Google e le app minori
Triller è una delle numerose alternative a TikTok che hanno registrato un'impennata di download da quando Trump ha firmato un ordine esecutivo, il 6 agosto scorso, e lo stesso presidente degli Stati Uniti ha aperto un account ufficiale e verificato sulla piattaforma, il 16 agosto. L'account Triller di Trump aveva pubblicato tre brevi video e conquistato circa 3.000 follower appena dopo l'attivazione. 

Ma la concorrenza a TikTok arriva soprattutto dai colossi tech. Facebook insegue il successo di TikTok su Instagram attraverso lo strumento Reels, per creare video brevi con musica.

E ora anche Google, attraverso YouTube, lancia la sfida alla popolare app cinese e ha annunciato la sperimentazione di Shorts, una sezione della piattaforma dedicata ai video brevi. La novità, spiega Mountain View in una nota, è in fase di test in India, Paese dove per inciso TikTok è stata vietata.

Shorts consente di creare video di 15 secondi direttamente dallo smartphone con editing e la possibilità di aggiungere una colonna sonora dal catalogo di YouTube. Le canzoni disponibili al momento sono 100mila.