Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-aab12746-a2f3-43be-a291-1c66f7038dd1.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il presidente degli Stati Uniti a Roma

Barack Obama è arrivato in Italia

L'Air Force One a Fiumicino. Stasera a Villa Taverna, domani gli incontri con il Papa, Giorgio Napolitano e Matteo Renzi

Condividi
ll presidente americano Barack Obama è arrivato a Roma. In ritardo rispetto al previsto, l'Air Force One, proveniente da Bruxelles, è atterrato allo scalo di Fiumicino. A rendere il servizio d'onore ai lati della scaletta, oltre la quale era stata stesa una guida rossa, due carabinieri in alta uniforme. Il Presidente USA è sceso velocemente la scaletta dell'aereo, proprio mentre cominciava a cadere una leggera pioggia. Poi le strette di mano con le personalità che lo attendevano: più lunghe sono sembrate quelle con il Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica, ambasciatore Stefano Ronca, e con il Capo dell'Ufficio del Protocollo della Santa Sede, Mons. José Avelino Bettencourt. Presenti anche gli Ambasciatori Usa a Roma, John R. Phillips, presso la Santa Sede, Ken Hackett e presso la FAO, David Lane, il nostro ambasciatore a Washington, Claudio Bisogniero, il presidente dell'Enac, Vito Riggio. Ben visibili sugli edifici circostanti i tiratori scelti della Polaria, mentre un elicottero controllava dall'alto tutta la zona.

 La permanenza in aeroporto di Obama si è protratta per pochi minuti: subito dopo il Presidente USA ha preso posto sulla vettura superblindata a lui riservata, inserita nel lungo corteo composto da 26 auto blindate, tra le quali la vettura nera a led rossi e blu che serve ad illuminare il percorso e il mezzo speciale in grado di inibire il segnale dei cellulari durante il passaggio. Pochi minuti dopo le 21,30 il corteo, scortato da numerosi mezzi delle forze dell'ordine italiane, dagli agenti delle forze speciali statunitensi e da 6 agenti motociclisti, ha lasciato l'aeroporto di Fiumicino diretto a Villa Taverna, dove Obama soggiornerà fino a venerdì mattina, quando lascerà Roma diretto in Arabia Saudita.
 
Primo impegno di Obama, domani, l'udienza in Vaticano con il Papa e poi il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Quirinale. A seguire a Villa Madama vedrà il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, infine la visita al Colosseo. Tra le misure previste nell'ordinanza sul dispositivo di sicurezza messo in campo dalla Questura di Roma in occasione della visita di Barack Obama il divieto di sorvolo dello spazio aereo sui cieli della Capitale e controllo di tutte le aviosuperfici ed elisuperfici per prevenire eventuali azioni di disturbo durante lo svolgimento della visita. Per gli spostamenti del presidente degli Stati Uniti sono stati anche previsti diversi itinerari alternativi. Nel corso dei servizi è previsto anche l'utilizzo di pattuglie a cavallo della polizia e dei carabinieri, personale del Corpo Forestale dello Stato e della squadra fluviale della Questura, in particolare nei pressi di Castel Sant'Angelo.