Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-d8ac471b-62a9-45fe-8693-34478f4ea45c.html | rainews/live/ | true
SPORT

Serie A, trentacinquesima giornata

Festa Spal: 0-4 al 'Bentegodi' col Chievo e salvezza matematica

Gara senza storia in casa dei gialloblù di Di Carlo, già retrocessi: firma una doppietta il difensore brasiliano Felipe, in gol anche Floccari e Kurtic. Per il tecnico degli estensi Semplici un altro piccolo grande capolavoro  

Condividi
Missione compiuta per la Spal di Semplici, matematicamente salva dopo il netto 0-4 del ‘Bentegodi’ in casa del retrocesso Chievo.

Primo tempo quasi a senso unico, con gli estensi decisamente più motivati dei padroni di casa. Si sblocca subito il match: all'8' insidioso destro di Kurtic (deviato), sull'angolo che ne scaturisce stacco vincente di Felipe a centro area. Ospiti vicini al raddoppio con Missiroli (19’), Murgia (33’) e Petagna (35’). Per i gialloblù un colpo di testa del giovane Grubac e nulla più.

Il match si chiude in avvio ripresa. Al 47’ il neo entrato Dioussè si addormenta a centrocampo e perde palla, Kurtic serve in verticale Floccari che non perdona. Il super sabato di Felipe diventa realtà al 55’: punizione a spiovere di Murgia, il brasiliano controlla e insacca. L’arbitro Ros inizialmente annulla per fuorigioco (che non c’è), poi concede la rete su segnalazione del Var. Il poker lo firma lo sloveno Kurtic all’81’ su assist di Schiattarella. Alla fine grande festa per i giocatori spallini con i tanti tifosi biancoazzurri che avevano seguito la squadra nella trasferta veronese.