Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ContentItem-d8cef3cf-0b4b-475f-9bdf-b81b0895ce60.html | rainews/live/ | true
MONDO

Bloccato a testa in giù in un tubo di ventilazione di un grattacielo. Il video

Condividi
Russia
In  Russia, nella città di Barnaul, un uomo di 31 anni si è messo con la testa in giù in un tubo di ventilazione di un grattacielo, trascinandosi per quattro piani. L’uomo è stato salvato in extremis dopo esser rimasto incastrato nel tubo.

Uno degli abitanti del palazzo ha sentito strani rumori, ma poi delle grida di aiuto e ha chiamato i soccorsi. I soccorritori sono stati costretti a spaccare a martellate i muri su due piani per poter tirar fuori lo sciagurato. I testimoni oculari sono rimasti scioccati poiché la larghezza del tubo è di circa 60 centimetri e la profondità di 40 centimetri. Sono le misure per un ragazzo di 14 anni e non di un uomo adulto.

La spiegazione fornita dall’esploratore del tubo di ventilazione èa che lui, trovandosi sul tetto, è stato attirato dall’odore molto forte e appetibile della zuppa di barbabietole rosse - piatto tipico russo- e così ha intrapreso la sua calata per arrivare in cucina e degustarla. Secondo i testimoni oculari della vicenda invece l’uomo era semplicemente ubriaco fradicio.